Torna a camminare dopo una paralisi: Miracolo? No merito della scienza

Paralisi uomo torna a camminare grazie a una rivoluzionaria terapia

La speranza è che si sia aperta una frontiera per curare le disabilita: un uomo completamente paralizzato alle gambe è riuscito a camminare su un tapis roulant coprendo una distanza pari a un campo di football, con il solo sostegno di un deambulatore, attraverso l'impianto di un elettrodo nella colonna vertebrale. Negli Stati Uniti, un giovane che è diventato paraplegico dopo l'incidente in motoslitta che ha danneggiato il midollo spinale nel tratto centrale della schiena, non è stato in grado di muoversi o sentire nulla sotto la ferita.

CON CAUTELA. La ricerca pubblicata su Nature Medicine precisa comunque che non tutti i pazienti potrebbero avere benefici dall'applicazione di uno stimolatore.

Già dopo poche settimane dall'innesto dell'impianto nella colonna vertebrale inferiore, l'uomo riusciva a produrre movimenti simili a dei passi. Questo elettrodo collegato a un pacemaker impiantato nella regione addominale era collegato in modalità wireless a un controllo esterno.

"_Lavoro in palestra ogni giorno per un paio di ore, sei giorni a settimana, la ragazza che mi ha aiutato ora è mia moglie e mi spinge ad andare avant_i".

Durante 113 sessioni di formazione di un anno, i ricercatori della Mayo Clinic e dell'UCLA University hanno regolato gli esercizi per dare al paziente la massima indipendenza. Attualmente ricercatori non sono ancora sicuri su quali siano state le cause grazie alle quali i nervi si sono letteralmente risvegliati con la stimolazione elettrica in maniera da consentire al paziente di trasmettere nuovamente le informazioni dal cervello agli arti inferiori, dichiara Kendall Lee, neurochirurgo presso la Mayo Clinic in Minnesota, uno degli autori dello studio pubblicato su Nature Medicine.

Con l'aiuto di un deambulatore il paziente ha fatto un passo con entrambe le gambe. Infatti, non appena la stimolazione elettrica si ferma, l'uomo torna al suo stato di paralisi iniziale e non riacquista la sensazione del corpo. "Lo studio dimostra che il sistema nervoso centrale può adattarsi dopo una lesione grave e che con interventi come la stimolazione epidurale, possiamo riprendere il controllo delle funzioni motorie", afferma il dott. Zhao. Questo lavoro rafforza, con altri esperimenti, l'idea che "le funzioni che pensavamo fossero definitivamente perse" potranno essere riavviate grazie alle nuove tecnologie.

Correlati:

Commenti


Altre notizie