La dieta antinfiammatoria è l'elisir di lunga vita

Lunga vita con cioccolato fondente, olio e tè: dieta anti infiammatoria contro il cancro

E ancora: formaggio fresco e magro, condire con olio d'oliva (extra vergine) ma anche olio di colza. È stato visto che chi sfruttava maggiormente le proprietà della dieta antinfiammatoria aveva un rischio inferiore del 18% di morire per tutte le cause prese in considerazione. Un progetto dell'Intramural Research Program dell'Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development, dei National Institutes of Health e dell'American Diabetes Association che aveva lo scopo di valutare, nell'arco di dieci anni (1991-2001), l'influenza della dieta e di quali eventuali alimenti sull'insorgenza di effetti collaterali durante o dopo la gravidanza. E' stata condotta su 68.273 uomini e donne svedesi con età compresa tra i 45 e gli 83 anni. Tè, caffè, cioccolata non zuccherata, succhi di frutta da spremuta, vino rosso e poca birra. Dunque: carne rossa, patatine fritte, junk food e bevande analcoliche zuccherate.

A dimostrare che la dieta ant-infiammatoria è un elisir di lunga vita un team di ricerca internazionale guidato da studiosi dell'Università delle Scienze della Vita-SGGW di Varsavia (Polonia), che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi dell'autorevole Karolinska Institutet di Stoccolma, del Centro Ricerche sul Cancro Fred Hutchinson di Seattle e dell'Università di Uppsala, Svezia. Tra tutte queste persone. Esse, infatti, assistevano a una riduzione del rischio di morte per qualsiasi causa del 31%, del decesso per malattie cardiovascolari del 36% e per cancro del 22%, rispetto agli altri fumatori. Con la dieta anti-infiammatoria l rischio di mortalità associato al cancro è sceso del 13%. "Anche solo seguendo parzialmente questa tipologia di dieta è comunque possibile ottenere dei benefici per la propria salute", ha dichiarato Joanna Kaluza, una delle autrici dello studio.

Correlati:

Commenti


Altre notizie