Matteo Salvini sulla copertina del Time

Andreas Gebert via Getty Images

"Per quanto ne so, l'accordo con l'Italia è stato concluso", ha detto Seehofer ai parlamentari tedeschi definendolo un successo.

"Stiamo lavorando per recuperare lo spirito europeo che è stato tradito da coloro che guidano questa unione", dice il ministro. E ha aggiunto: "L'accordo prevede un meccanismo di conguaglio, per cui per ogni migrante respinto, la Germania si impegna ad accogliere un migrante salvato dal mare". Ad annunciarlo è stato il ministro dell'Interno tedesco, Horst Seehofer. Il vicepremier leghista lo ha sottolineato: "Non intendo fare un favore ai tedeschi solo perché impegnati in campagna elettorale".

Dopo Donald Trump tocca a Matteo Salvini. Le dinamiche della quale il leader della Lega giudica opportuno modificare. Dunque, è la posizione del Viminale, i migranti arrivati in Germania dall'Italia non torneranno indietro. Per il governo italiano l'intesa deve prevedere un 'saldo zero' per il nostro Paese, nel senso che il numero dei migranti respinti al confine dovrà essere pari a quello dei profughi che l'Italia potrà redistribuire, condividendo così l'onere degli sbarchi sulle coste italiane. Oltre che "il capitano che sta dando una scossa all'establishment europeo e che minaccia di rovesciare un sistema politico travolto, negli ultimi tre anni, dall'ondata del populismo".

Correlati:

Commenti


Altre notizie