Carige, Malacalza cresce al 27% in vista dello scontro con Mincione

Carige il primo azionista Malacalza sale al 27,5

Malacalza, che propone il rinnovo dei vertici (il terzo da quando tre anni fa è diventato azionista di riferimento dell'istituto ligure), se la dovrà vedere contro la lista guidata da Raffaele Mincione e sostenuta da Gabriele Volpi e Aldo Spinelli, oltre che dall'associazione dei piccoli azionisti, la quale per ora potrebbe vantare su poco più del 15%, ma che sarebbe impegnata nel tentativo di raggiungere il 20%. Ci sono quindici giorni per rimediare. Di fatto, è un invito ai protgonisti del patto parasociale "a inviare a questo Istituto, entro il termine di 15 giorni dal ricevimento della presente nota, l'istanza di autorizzazione relativamente alla partecipazione congiunta posseduta nel capitale di Banca Carige, accludendo la documentazione necessaria a dimostrare il possesso dei requisiti previsti dalla richiamata normativa in materia".

La lettera, inviata ieri da Bankitalia a Carige e indirizzata a Mincione e ai suoi alleati, precisa che la quota vincolata al patto eccede il 10% del capitale e perciò "comporta l'avvio del procedimento autorizzativo", ai sensi della normativa del testo unico bancario, e che "la competenza ad adottare il relativo provvedimento spetta alla Banca centrale Europea su proposta della Banca d'Italia". Senza istanza di autorizzazione, Bankitalia "avvierà il procedimento amministrativo di ufficio".

Lo scorso 7 settembre Malacalza Investimenti, primo azionista di Banca Carige, è salita al 27,555% del capitale della banca. Un accordo limitato all'assemblea ordinaria di Carige del prossimo 20 settembre, che stabilirà la nomina del nuovo consiglio di amministrazione e dunque è studiato ad hoc per far la concorrenza a Malacalza. La decisione è attesa prima dell'assemblea, in programma il 20 settembre, anche se non è detto che sia risolutiva. Lo rende noto la società Pop 12, ricordando che Bankitalia ha invitato gli aderenti al patto parasociale composto da Pop 12, Lonestar e Spininivest (Mincione, Gabriele Volpi e Aldo Spinelli) a chiedere l'autorizzazione a superare la soglia del 10% del capitale.

Correlati:

Commenti


Altre notizie