Mondiali Volley 2018, esordio ok per l’Italia al Foro Italico

Al via il Volley Mondiale Le finali a Torino Ecco i mondiali!

Parliamo dei Mondiali di Pallavolo maschile che si terranno tra l'Italia e la Bulgaria (prima volta che vengono organizzati in maniera congiunta) e che approderanno a Milano nelle giornate del 21, 22 e 23 settembre.

Con i nostri grandi campioni, alcuni ben noti e di grande prestigio, e dopo una lunga preparazione senza incidenti c'è tanta voglia di ritornare protagonisti nel Volley mondiale e di riprendere quel discorso delle Olimpiadi interrotto con i nostri pallavolisti che sono considerati comunque tra i migliori a livello mondiale. Italia-Giappone, disputata nell'insolita e suggestiva cornice all'aperto dello Stadio Centrale del Foro Italico, non è stato soltanto il match di apertura dei Mondiali di Volley 2018, vinto per la cronaca dagli azzurri per 3-0 (25-20, 25-21, 25-23), ma una festa tricolore, popolare, impreziosita dalla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, salutato all'arrivo in Viale dei Gladiatori dal Presidente del CONI, Giovanni Malagò, dal Presidente della FIPAV, Bruno Cattaneo, e dal n.1 della federazione internazionale FIVB, Ary Graça e poi dagli oltre 11mila spettatori del Centrale (foto Mezzelani GMT) che gli hanno tributato una standing ovation quando il Capo dello Stato è stato inquadrato dalle telecamere.

Tempo per concentrarsi sulla prossima partita in programma Giovedì 13 Settembre contro il Belgio ci sara' tutto, intanto gli azzurri di Chicco Blengini potranno gustarsi i ricordi di questo Foro Italico, di questa meravigliosa arena che ha fatto capire, se mai ce ne fosse stato bisogno, quanta passione ci sia per i colori azzurri.

L'inizio del primo set è stato equilibrato con le due squadre che si sono risposte colpo su colpo sino al (13-12).

Foro italico al top per la Nazionale. Al rientro in campo i ragazzi di Blengini sono riusciti a controllare con autorità il vantaggio, aggiudicandosi il set con il parziale di 25-21.

Italia: 2 a, 18 bs, 9 m, 25 et.

Nel terzo set la squadra nipponica ha provato a fare l'andatura (6-8), ma agli azzurri sono bastati pochi scambi per riguadagnare il comando (15-13). Blengini conferma la formazione tipo con Giannelli alla regia, Zaytsev opposto, Juantorena e Lanza di banda, la coppia Anzani-Mazzone al centro e Colaci libero: nessun cambio durante l'incontro, ad esclusione dell'innesto di Nelli all'ultimo servizio.

Giappone: Otake 11, Yamauchi 7, Yanagida 9, Ishikawa 9, Ri 1, Sekita 2.

Correlati:

Commenti


Altre notizie