Capolavoro di Dovizioso a Misano

Marquez

Mentre Andrea Dovizioso prende il largo guadagnando decimi sul giro, i due futuri compagni di squadra Marc e Jorge danno vita ad un balletto di incroci e sorpassi che mettono un po' di pepe e adrenalina ad una gara piuttosto monotona.

Nonostante la Ducati festeggi le numerose vittorie di quest'anno e il fatto di avere il miglior pacchetto tecnico, tutto questo non basta per battere il Cabroncito, nemmeno avere la coppia piloti più performante del lotto.

Con questa vittoria Dovizioso balza al secondo posto scavalcando Calentino Rossi. Uno scenario tanto utopistico quanto reale, analizzando anche la strana caduta di ieri a Misano, che ha permesso a Marquez di guadagnare facili punti nella classifica mondiale.

Pole position per Jorge Lorenzo in sella alla Ducati nel Motogp di San Marino in programma domani sul circuito di Misano.

Il dodicesimo appuntamento della Moto GP sorride all'Italia e ad Andrea Dovizioso. "Nel passato qui dovevamo rincorrere, ora siamo nel gruppo di testa, ulteriore conferma del gran lavoro che stiamo facendo". Sono contento perchè non avevo mai vinto a Misano ed era una cosa che ho sempre voluto fare. Fenati è stato subito escluso dalla gara con la bandiera nera e quindi squalificato per le prossime due gare. Ma Rossi, rassicurato parzialmente dal buon passo con le gomme usate, può sperare.

La prima volta di Dovizioso a Misano. Dovizioso sale al secondo posto nella classifica del Mondiale a -67 da Marquez.

"Meglio pensare a prendere punti pesanti che lottare per vittoria?" Lo spagnolo prima domina il Sabato siglando pole e record assoluto della pista, poi Domenica parte bene, prova la fuga, resiste a Marquez e resta sempre nel gruppo di testa, ma perde l'anteriore a circa due giri dal termine, chiudendo diciassettesimo e lasciando sull'asfalto non meno di un terzo posto finale. "Continuerò ad attaccare, ma senza errori stupidi".

La Ducati dello spagnolo stampa il miglior tempo sul circuito romagnolo. "Noi abbiamo centrato l'obiettivo di allungare e di andare via con un margine più ampio". "È stata veramente dura, la moto è diventata improvvisamente difficilissima da guidare stamattina. L'atmosfera era quella giusta, mi è dispiaciuto per i tifosi non fare una gara decente".

"Non è stata la gara che ci aspettavamo". Per fortuna è andata bene.

Correlati:

Commenti


Altre notizie