Clamoroso in A: il CONI riapre il caso Frosinone-Palermo. La sentenza

Il Collegio di Garanzia dello Sport chiede di rivedere la sentenza di Frosinone-Palermo

Dopo il caos in Serie B e C per i ripescaggi negati, ora tocca alla serie A piombare nell'incertezza della sua composizione.

Ancora uno spiraglio per il Palermo in Serie A. Già, perché il collegio di Garanzia del Coni ha deciso sì di respingere i ricorsi presentati da Frosinone e Palermo, ma anche di annullare la sentenza d'appello sul caso Frosinone, chiedendo una nuova valutazione delle sanzioni a carico dei ciociari e di cambiare il collegio giudicante. Il Collegio di Garanzia del CONI ha infatti riunito i ricorsi dei due club e annullato la sentenza della Corte Sportiva d'Appello della Figc dello scorso 27 giugno, di fatto incaricando la stessa Corte di esprimersi nuovamente su quanto accaduto nel match dello scorso 16 giugno. Il Palermo, inizialmente, ha chiesto la sconfitta a tavolino dei ciociari con conseguente promozione in Serie A. I giudici federali, invece, hanno sanzionato il Frosinone con una multa da 25 mila euro e l'obbligo di disputare due gare a porte chiuse. "Conseguentemente - si legge nel dispositivo della sentenza - ritenendo non coerentemente sanzionata la condotta evidenziata rispetto alla gravità dei fatti per come descritti in decisione, la Corte sportiva d'appello ha annullato con rinvio la sentenza precedente pubblicata in data 27 giugno 2018, onerando la Corte sportiva d'appello, a uniformarsi, in diversa composizione, nella comminatoria della sanzione, al principio di diritto espresso in parte motiva". Si rischia dunque l'ammissione in serie A del Palermo al posto del Frosinone, a una sola settimana dalla chiusura del calciomercato e senza che la società rosanero abbia potuto impostarlo in base alla presenza nella massima categoria.

HA DICHIARATO INAMMISSIBILE il ricorso iscritto al R.G. ricorsi n. 64/2018 e, per l'effetto, condanna la ricorrente alla rifusione delle spese determinate in € 3.000,00, oltre IVA, CAP e rimborso forfettario, per ciascuna parte resistente.

Correlati:

Commenti


Altre notizie