Colpo proibito al Tour, Moscon sospeso

Manata al Tour de France 5 settimane di stop per Moscon

Il rischio dello stop è dovuto al pugno che il ragazzo del Team Sky sferrò al francese Gesbert in avvio della quindicesima tappa del Tour de France (il colpo non arrivò comunque a segno ma l'italiano venne estromesso dal Tour de France). Moscon aveva sbracciato in maniera scomposta in direzione dell'avversario, ma senza colpirlo.

La giuria, dopo aver visionato la Var, ha deciso di allontanare il corridore italiano dal Tour de France. La Sky si era subito mostrata molto severa con il suo atleta, decidendo di sospenderlo finchè la disciplinare dell'Uci non si fosse pronunciata su una possibile ulteriore sanzione da infliggergli. Potrà tornare in sella alla propria bici dal 12 settembre.

"Accetto la sospensione decisa dall'Uci". Ho reagito a caldo e non è mai stata mia intenzione colpire il corridore. "Come il filmato mostra, non c'è stato contatto e non ho colpito nessuno, ma sono pentito delle mie azioni e mi sono già scusato con Elie Gesbert e il Team Fortuneo Samsic per l'incidente".

Anche il responsabile del Team Sky, Sir Dave Brailsford, è intervenuto sulla decisione dell'Uci: "Accettiamo la sospensione di Gianni per un periodo di cinque settimane". "Questo incidente è ovviamente accaduto durante una delle corse più difficili che la squadra abbia mai affrontato". Abbiamo il dovere di fare attenzione a quello che fanno per tutti i nostri corridori. "Siamo certi che Gianni sia realmente rammaricato per quanto accaduto, è un ciclista relativamente giovane e all'inizio della sua carriera e noi continueremo ad aiutarlo e a dargli tutto il supporto di cui ha bisogno per imparare, sviluppare e andare avanti".

Correlati:

Commenti


Altre notizie