Tensione in Yamaha, il parere di Valentino Rossi

Moto Gp Brno, Valentino: «Non sono contento: volevo il podio»

Ci manca un po' di accelerazione quando le gomme scivolano, e' qualcosa che dobbiamo migliorare. E a quel punto è difficile tenere il ritmo degli altri big. Ho dei rimpianti perché sono in forma, sto guidando bene, facciamo un bel lavoro nel box, ma continua a mancarci accelerazione quando la gomma inizia a scivolare; quando c'è il calo accusiamo troppo spin: "per salire sul podio avremmo avuto bisogno di un regalo".

Durante la corsa si è anche tolto lo sfizio di riuscire a fare qualche giro al comando nella fase centrale: "E' stato bello stare davanti". Con la gomma che scivolava ho perso parecchio, ma ho battuto Crutchlow con un sorpasso all'ultima chicane e ho così conquistato 2 punti utili...

"Non so chi abbia commesso l'errore, ma in ogni caso sono stato fortunato a non riportare ferite significative". Abbiamo provato un po' di cose e credo che stiamo lavorando nelle aree giuste, però ci vuole un po' di tempo. "In Austria -conclude riferendosi al gran premio in programma domenica prossima- è la pista tra le più difficili per noi, se riuscissimo a fare anche un piccolo passo sarebbe importante per stare vicino a quelli davanti".

"Io penso che Vinales sia un pilota molto forte, però è arrivato alla Yamaha in una situazione che non si aspettava: lui pensava di poter vincere delle gare e di lottare per il Mondiale, invece ora la moto è meno competitiva della Honda e della Ducati".

Correlati:

Commenti


Altre notizie