Flat tax e reddito di cittadinanza già nella prossima legge di Bilancio?

Il ministro dell’Economia Giovanni Tria

Flat tax e reddito di cittadinanza si faranno rispettando le compatibilità di bilancio assicura Tria.

Oggi vertice di governo di due ore dedicato a un primo esame della prossima legge di bilancio.

"Il nostro obiettivo è farle insieme nella legge di bilancio e porteremo avanti tutte le politiche di dialogo sia con l'Unione europea sia tutte le politiche di spending review e di riorganizzazione della spesa pubblica". Se invece il governo gialloverde pensa di riprendersi con la mano sinistra quello che apparentemente concede con la mano destra, noi ci opporremo con forza. Abbiamo operato una ricognizione dei vari progetti di riforma che consentiranno all'Italia di avviare un piu' robusto e stabile processo di crescita. Il vicepremier Luigi Di Maio, rispondendo a una domanda di un giornalista durante l'inaugurazione a Fabriano (An) di una scuola danneggiata dal sisma e ricostruita, smentisce le ricostruzioni di stampa che vedono il governo al lavoro sull'ipotesi, per alleggerire il costo della manovra, di lasciar salire l'Iva in modo selettivo. "Abbiamo esaminato i mutamenti del quadro macro-economico e le condizioni del bilancio a legislazione invariata".

Avvio, si ribadisce. E del resto anche Salvini ha dovuto ammettere che "la manovra economica d'autunno non avrà tutto subito, però i primi passi di flat tax, di smontaggio della legge Fornero e di stralcio delle cartelle di Equitalia, questo ci sarà".

"Negli scorsi anni", Il Movimento5Stelle pensava di finanziare il reddito di cittadinanza grazie "a un aumento del prelievo erariale unico sui giochi, peraltro già aumentato nel cosiddetto decreto dignità; a un aumento delle imposte addizionali; a un aumento delle imposte per chi estrae gas e via dicendo: in ogni caso si parla sempre di un aumento delle imposte. Il cambiamento genera dubbi, i trattati, le costituzioni, gli accordi internazionali sono scritti per essere rivisti", ha sottolineato Salvini in un colloquio con il Foglio senza chiarire se il governo rispettera' i parametri. A qualcuno all'estero non piacerà?

L'esecutivo intanto ha gia' messo in conto che la speculazione ad agosto potrebbe portare a una fibrillazione dei mercati.

Correlati:

Commenti


Altre notizie