Cresce, seppur di poco, la produzione industriale a giugno 2018

Eurozona prezzi produzione sorprendono a giugno

"Anche la dinamica su base annua conferma un marcato profilo di crescita per questo comparto", commenta l'Istat.

La produzione industriale a giugno fa registrare un nuovo rialzo, il secondo consecutivo.

Nel confronto su base annua i prezzi alla produzione risultano in crescita del 3,6 per cento a giugno, dice ancora Eurostat, dopo il più 3 per cento di maggio. Rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente l'indice risulta in rallentamento (era al +3% tra gennaio e giugno 2017).

I settori di attività economica che registrano la maggiore crescita tendenziale sono l'attività estrattiva (+12,5%), la produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+11,8%) e la fabbricazione di mezzi di trasporto (+7,1%).

La voce energia ha continuato a segnare il maggiore rialzo, più 1,2 per cento anche se ridotto a un terzo del più 3,7 per cento di maggio. I cali più ampi ci sono stati invece in Lussemburgo (-0,9%), Grecia (-0,6%) e Croazia (-0,1%).

Un contributo determinante alla crescita manifatturiera arriverà dall'export: "i mercati Ue resteranno il fulcro dell'espansione delle vendite oltreconfine, ma un traino più deciso potrebbe giungere anche dai mercati extra-Ue, grazie ad un deprezzamento del cambio euro/dollaro e ad un rischio di escalation protezionistica che appare, ad oggi, maggiormente ridimensionato rispetto a qualche settimana".

Correlati:

Commenti


Altre notizie