Il Frosinone torna in A per stupire

Il Frosinone torna in A per stupire

La beffa incredibile contro il Foggia, la finale contro il Palermo, tra emozioni e polemiche, ma alla fine la festa: il Frosinone è tornato in Serie A, dopo due anni di purgatorio, in cui la massima serie era stata sempre vicina, sempre a un passo, ma sfiorata senza mai toccarla. Gli ultimi minuti della finale playoff contro i siciliani sono stati forse i più sofferti da una tifoseria molto calda e da una società seria, con un progetto importante e con la voglia di creare una piazza che rimanga salda in Serie A.

E infatti la società, con il direttore sportivo Giannitti in prima linea, sta cercando di costruire una squadra solida che riesca a salvarsi, non avendo gli stessi problemi della prima stagione in massima serie, quando i ciociari retrocedettero senza troppe speranze, anche con qualche giornata in anticipo. La conferma più importante è arrivata per Moreno Longo che, dopo aver guidato in maniera ottima la Primavera del Torino, ha saputo confermarsi come allenatore importante e ha ottenuto una panchina di Serie A; niente male per il 42enne di Torino, che aveva ottenuto anche una salvezza tranquilla alla guida della Pro Vercelli, prima di approdare nel Lazio.

Il mercato non è ancora finito, ma il Frosinone ha già messo a segno diversi colpi importanti: in primis il portiere Marco Sportiello, arrivato con la formula del prestito dall’Atalanta. In difesa, poi, Edoardo Goldaniga ha regalato qualità ed esperienza al reparto difensivo. È arrivato anche Cristian Molinaro, terzino ex Juventus, svincolato dal Torino. In attacco, invece, il centravanti arrivato è Perica, che ha ben figurato nelle scorse stagioni nell’Udinese.
Ma il mercato ciociaro non è finito ancora qui: il Frosinone, infatti, cerca ancora un difensore centrale con esperienza, ruolo per cui si fanno i nomi di Danilo dell’Udinese e Barba, ex Empoli.

Eppure, c’è chi crede poco alla possibile salvezza del Frosinone, e anzi la colloca tra le squadre più accreditate per giocare in Serie B nella prossima stagione. Parliamo del quadro sulla Serie A offerto da Sports Bwin, che non dà molta fiducia alla squadra di Longo. Le compagini più accreditate per la retrocessione sono, infatti, Spal, Empoli, Parma e Frosinone, ovverosia l’ultima tra le salve l’anno scorso e le 3 neopromosse. La quota di queste ultime per quanto riguarda la vittoria del campionato è di 1501 volte la posta: è evidente che non vinceranno il campionato - anche se le sorprese sono sempre dietro l’angolo - ma una quota così spropositata fa capire quanta sia poca l’aspettativa da parte dei quotisti per il Frosinone.

Nonostante questo, però, c’è da dire che la dirigenza dei canarini sta lavorando molto bene e sta mettendo a disposizione una squadra interessante al proprio tecnico. Il Frosinone può essere una bella sorpresa per il campionato di Serie A: l’anno scorso la lotta salvezza è stata bellissima, speriamo di poterne vivere una simile.

Correlati:

Commenti


Altre notizie