Migranti e barconi sulle cartoline: Matteo Salvini umiliato dai Creative Fighter

CIRO GUERRIERO SUL COORDINAMENTO PROVINCIALE LEGA:

Nel giro di poche ore è arrivata una precisazione dal ministero della Difesa, che ha spiegato che l'operazione Sophia "è una missione europea ai livelli Esteri e Difesa, non Interni", che "quel che vanno cambiate sono le regole di ingaggio", e va fatto "nelle sedi competenti, non a Innsbruck...".

" Abbiamo, come associazione territoriale, abbracciato da subito alcuni punti del programma Nazionale della Lega e siamo scesi pubblicamente in campo per sostenere la candidatura di Matteo Salvini alle elezioni Politiche del 4 Marzo 2018". Agli ultimi posti, invece, vi sono Lituania, Croazia, Bulgaria ed Estonia, rispettivamente con 29, 21, 10 e 6 migranti ricollocati.

Sulla gestione dei migranti e la tutela delle frontiere esterne della Ue, Salvini ha già tessuto la sua tela. A questo punto - però - si fa sepere dal Viminale la posizione del ministro dell'Interno "non cambia". Si tratta dell'imbarcazione italiana privata Vos Thalassa, rimorchiatore a servizio delle piattaforme petrolifere, che lunedì sera è intervenuta in acque con competenza di ricerca e soccorso libiche per recuperare una sessantina di persone.

"Dopo aver fermato le navi delle Ong, giovedì - annuncia Salvini - porterò al tavolo europeo di Innsbruck la richiesta italiana di bloccare l'arrivo nei porti italiani delle navi delle missioni internazionali attualmente presenti nel Mediterraneo". Come si apprende dal Viminale, "sono stati informati della situazione, oltre al premier Giuseppe Conte, anche il vicepremier Luigi Di Maio e il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli". Il governo italiano ha più volte sostenuto che il nostro Paese non si farà più carico, da solo, dell'emergenza migranti.

L'obiettivo di questi artisti è denunciare ciò che accade al largo delle coste italiane schierandosi al fianco di chi salva le vite in mare.

Un gruppo di illustratori e designer, i Creative Fighter che si sono riuniti contro Matteo Salvini e le sue decisioni in merito ai migranti.

Una nave militare irlandese con a bordo 106 migranti è sbarcata nel porto di Messina la sera del 7 luglio. Già a metà giugno era stata protagonista di un salvataggio di migranti poi affidati alla nave militare italiana Diciotti.

Correlati:

Commenti


Altre notizie