Pensioni, chi ha diritto già oggi alla Quota 41

Riforma pensioni Quota 100 in arrivo un bonus per disincentivarne l'utilizzo

Quest'ultimo punto è da anni in cima alle priorità del Movimento 5 Stelle, i quali sono riusciti ad inserirlo anche nel contratto di Governo sottoscritto con la Lega. Ma per la prima pare ci siano tempi duri.

Se un accordo sembrava vicino con la decisione di ricalcolare con sistema contributivo le pensioni di importo superiore ai 5.000€ (o 4.000€), nelle ultime ore sono arrivate le dichiarazioni dell'esperto della Lega - Alberto Brambilla - a rimettere tutto in discussione. Ma come forse alcuni lettori sapranno, alcuni lavoratori hanno diritto già oggi ad andare in pensione con 41 anni di contributi versati, a prescindere dall'età.

Con la proposta del leghista Brambilla ad essere tagliate sarebbero tutte le pensioni, e non solamente quelle d'oro.

Ma in cosa consiste il contributo di solidarietà?

In questo modo quanto decurtato dalle pensioni verrebbe utilizzato per finanziare un fondo di solidarietà.

La differenza sostanziale tra le due proposte sta nell'entità del taglio. Le risorse andranno su due fondi: uno dedicato alla "non autosufficienza", l'altro invece ai lavoratori deboli.

Sulla proposta di casa leghista, però, oltre al Partito democratico vanno all'attacco anche i sindacati, che in una nota congiunta hanno chiesto al governo di "fermarsi", dopo aver lamentato l'assenza di un confronto serio e di merito con i rappresentanti dei lavoratori: "Le pensioni non si toccano", hanno dichiarato unitamente, evidenziando per di più che un intervento come quello ipotizzato da Brambilla sarebbe "una clamorosa retromarcia rispetto a quanto fatto in questi ultimi anni con l'allargamento e il potenziamento della 14esima".

Correlati:

Commenti


Altre notizie