Caso di dengue in centro storico

La febbre può essere trasmessa dalle zanzare tigre

A Firenze è stato riscontrato un caso di febbre Dengue. È arrivata la segnalazione all'Ausl Toscana Centro di un caso di Dengue contratto in un paese tropicale da un cittadino fiorentino, residente nel Quartiere 4. Ogni estate si fa un gran parlare di come evitare la prolificazione delle zanzare perché sono i ristagni presenti in varie aree della propria abitazione ed in generale in tutte le zone in cui vi possono essere dei ristagni d'acqua perché è proprio lì che prosperano le larve fino a trasformarsi in zanzare. Gli operatori incaricati saranno identificabili da apposita tessera di riconoscimento ed effettueranno trattamenti sia contro le larve di zanzara con prodotti antilarvali che contro gli adulti di zanzara tramite nebulizzatore.

"La Dengue è una malattia di tipo simil-influenzale causata da un virus presente in paesi tropicali e subtropicali", ha spiegato l'Asl. Appurato ciò, operatori del servizio prevenzione del'Azienda sanitaria ha effettuato un sopralluogo per verificare l'area dove ha soggiornato il malato, e ha richiesto al Comune l'esecuzione di una disinfestazione urgente, che avverrà domani nell'area di Villa Vogel, parco compreso.

L'ente ha avuto modo di comunicare come non esista alcun rischio di trasmissione o contagio.

Un caso di Dengue anche in Emilia Romagna.

La Dengue viene diagnosticata con un esame del sangue attraverso specifici markers che, con buona probabilità, un medico deciderà di usare nel momento in cui dovesse venire a conoscenza che il paziente è recentemente stato in un paese tropicale. Per questo motivo dopo la conferma della malattia, è scattato a scopo precauzionale il Piano di sorveglianza e controllo previsto dalla Regione in questi casi. Ieri è stata eseguita una disinfestazione nella zona dove risiede la donna e nelle aree limitrofe. Una nota del Comune informa che casi del genere si sono già verificati a Cesena e l'immediata profilassi ha dimostrato di essere lo strumento più efficace, impedendo la diffusione della malattia.

Correlati:

Commenti


Altre notizie