Nissan e Italdesign insieme per il prototipo GT-R50

Nissan GTR-50 by Italdesign

Quante volte ci siamo chiesti: e se creassimo un modello GT-R senza limiti e potessimo costruirla davvero?

50 anni sono sempre un bel traguardo per tutti, figuriamoci per un'automobile che ha praticamente fatto conoscere Nissan al mondo intero, almeno quando si parla di auto di un certo livello. Il team di design europeo e quello americano di Nissan hanno invece tracciato lo stile esterno, profondamente rivisitato rispetto a una GT-R tradizionale.

La prima storica collaborazione fra Nissan e Italdesign si concretizza, in queste ore, con la presentazione di GT-R 50 by Italdesign, esemplare unico su base Nissan GT-R Nismo allestito dalla factory di Moncalieri come omaggio al doppio compleanno: un prototipo (o meglio: una show car, visto che al momento la vettura viene resa nota come "one-off": non se ne prevede, quindi, alcun futuro di produzione) che esprime - ulteriormente caratterizzandoli - i tratti fondamentali di Nissan GT-R Nismo, sui quali è stata progettata e creata, conferendo al corpo vettura un appeal decisamente personale.

A partire dal frontale, Nissan GT-R50 by Italdesign presenta un caratteristico elemento interno dorato che si estende per quasi l'intera larghezza del veicolo. Il cofano ha una nervatura più pronunciata. I gruppi ottici a LED si assottigliano e arrivando fin sopra i passaruota anteriori, mentre il profilo del tetto, oltre ad essere più basso di 54 mm, scende centralmente rispetto alle sezioni esterne rialzate.

La parte posteriore mette in luce l'ampia carreggiata dell'auto con parafanghi possenti e vigorosi attorno alle ruote. Le ruote personalizzate, 21×10 le anteriori e 21×10,5 le posteriori, accentuano lo spirito audace della vettura. Anche le ruote della GT-R50 sono personalizzate così come la livrea, in vernice Liquid Kinetic Gray con rifiniture di colore Energetic Sigma Gold. Fibra di carbonio e dettagli dorati impreziosiscono il tunnel centrale e la plancia, alternati a pelli pregiate e Alcantara sul volante, realizzato su misura, e sui sedili.

Facendo leva sulla profonda esperienza di Nissan nelle competizioni GT (classe GT3), la divisione NISMO ha potenziato il motore V6 VR38DETT da 3,8 litri assemblato a mano che stima possa generare una potenza di 720 Hp (circa 730 CV) e una coppia di 780 Nm. NISMO è intervenuta sul motore modificandolo con due turbocompressori di grosso diametro e ad alta portata, tipiche delle auto da corsa, e intercooler maggiorati; albero a gomiti, pistoni, bielle e cuscinetti per motori Heavy Duty; getti d'olio ad alta portata per il raffreddamento dei pistoni; alberi a camme con profili ridisegnati; iniettori a portata maggiorata; ottimizzazione dei sistemi di accensione, raffreddamento e scarico. La configurazione transaxle - con cambio automatico doppia frizione a sei rapporti installato sull'asse posteriore per migliorare la distribuzione dei pesi - beneficia di differenziali e alberi di trasmissione rinforzati, che scaricano a terra tutta la potenza del propulsore.

È stata sviluppata una sospensione rivisitata con sistema di smorzamento continuo regolabile BILSTEIN DampTronic. Dall'Italia arrivano i freni Brembo (anteriori a sei pistoni e posteriori a quattro pistoni), con pastiglie rosso acceso in bella vista. Mentre l'aderenza è garantita dai pneumatici Michelin Pilot Super Sport di dimensioni 255/35 R21 all'avantreno e 285/30 R21 al retrotreno.

Correlati:

Commenti


Altre notizie