In arrivo nuovi farmaci per prevenire il mal di testa

Emicrania, prevenzione malattia: ecco i nuovi farmaci/ ’Mal di testa’: come combattere ed evitare le crisi

L'emicrania è una patologia davvero difficile con cui convivere perché in grado di rendere la vita molto difficile.

Soffrite di emicranie? A quanto pare, sono stati scoperti nuovi farmaci che dovrebbero bloccare il meccanismo che genera quei mal di testa fastidiosi e dolorosi, che durano qualche ora ma che spesso si prolungano per diversi giorni. L'emicrania, colpisce oltre un miliardo di persone in tutto il mondo, e nella sola Europa si perdono ben 18 miliardi di euro ogni anno tra produttività e giornate di lavoro a causa di essa.

Elio Agostoni, direttore del dipartimento di Neuroscienze Asst grande ospedale metropolitano Niguarda, nel corso del IX congresso nazionale dell'Anicerf (l'associazione neurologica italiana per la ricerca sulle cefalee) che si è svolto a Milano, ha illustrato le novità riguardanti i nuovi farmaci per contrastare l'emicrania che saranno presto disponibili anche nel nostro paese. La strategia terapeutica infatti oggi si focalizza sulla cura delle crisi quando arrivano e sulla cura della malattia, quindi sulla prevenzione e la profilassi: "quando le crisi occupano 4/5 giorni al mese l'indicazione è quella di fare la profilassi, quando invece si tratta di episodi che sono meno di 5 giorni al mese c'è solo la terapia dell'attacco".

"Si tratta di un anticorpo monoclonale, fremanezumab, che agisce bloccando l'attività del Cgrp o del recettore Cgrp, la proteina che scatena l'attacco di emicrania" ha spiegato Fabio Frediani, neurologo e presidente di Anircef.

Con i nuovi farmaci iniettivi, trimestrali o mensili, la situazione potrebbe cambiare: "questi modificheranno la nostra percezione di crisi e di malattia e ci permetteranno di prevenire le crisi e altri problemi collegati all'emicrania". Sono i principali vantaggi di un nuovo farmaco per la prevenzione dell'emicrania episodica e cronica, patologia che in Italia riguarda cinque milioni di persone.

Correlati:

Commenti


Altre notizie