Vettel domina in Canada Seb ora è primo nel Mondiale

Gp Australia vince la Ferrari di Vettel poi Hamilton

Vettel ha poi incrementato il proprio vantaggio tenendo a distanza di sicurezza Bottas e Verstappen, i quali arrivano praticamente incollati. I due si toccano, e la Toro Rosso finisce letteralmente per camminare sui muri. Nessun danno per i piloti, ma monposto distrutte. Macchine distrutte e gara finita per i due, con immediato ingresso della safety car che però non ha inciso su una gara appena cominciata. In un Q3 molto emozionante, si susseguono i record della pista con Vettel che è il primo a scendere sotto il minuto e undici e alla fine la spunta. In più durante la gara Hamilton, che in Canada ha vinto sei volte, è stato lamentoso e addirittura scialbo oltre che aver rallentato per un problema di raffreddamento del motore, che ha portato ad un pit stop anticipato per riuscire a risolvere il guaio. Gli unici punti di sorpasso infatti sono il rettilineo e la staccata della prima curva, preceduti però entrambi da curve lente che non permettono a chi segue di sfruttare tutte le potenzialità del DRS.

La gara è stata appena meno noiosa del Gran Premio di Montecarlo, che aveva sollevato le proteste dei piloti per la sua piattezza e assenza di emozioni.

"Ditegli di non sventolare la bandiera a scacchi, non è ancora finita" dice Seb alla radio: ha ragione, c'è ancora un giro da fare. Il numero 5, li davanti, semplicemente sta volando. Vettel ha dominato fin dal primo giro, gestendo le gomme al meglio e distanziandosi progressivamente dagli inseguitori.

Grazie alla cinquantesima vittoria in carriera, Sebastian Vettel ha superato Lewis Hamilton in testa alla classifica piloti del campionato di Formula Uno.

Male Hamilton: sicuramente è lui il più grande deluso del weekend.

Quella del 10 giugno è la prima vittoria della Ferrari in Canada dal 2004, quando vinse Schumacher.

Raikkonen dice "L'errore commesso in qualifica non ci ha favorito per la gara". Solo sesto l'altro ferrarista Kimi Raikkonen che non è riuscito mai a brillare sulla pista canadese che ha visto invece grande protagonista il compagno di scuderia.

Kimi, cosi non servi a niente: si ok, detta cosi sembra cattivella. Mi sono diplomata al Liceo Classico e sono una laureanda in Scienze Politiche, indirizzo "Comunicazione, media e giornalismo", della facoltà "Cesare Alfieri". "Mi sono avvicinato un po 'a Hamilton ma avevamo bisogno di più per avere una possibilità".

Correlati:

Commenti


Altre notizie