Formula 1 - Qualifiche GP Canada: Colpo grosso Vettel! Hamilton solo quarto

Scontro Hartley-Stroll

Vettel, con la vittoria di oggi, e' ora di nuovo in testa al Mondiale, con un punto su Lewis Hamilton. Era dal 2004 con Schumacher che la Ferrari non trionfava a Montreal. Il pilota della Ferrari, che scattava dalla pole position, ha mantenuto il comando della gara dal primo all'ultimo giro, precedendo la Mercedes di Bottas e la Red Bull di Verstappen.

Il fatto che Max Verstappen abbia pagato solo 173 millesimi da Vettel con la RB14 evidenzia che il telaio di Adrian Newey riesce a sopperire a certe mancanze di potenza, ma ci viene anche il sospetto che, forse, la FIA farebbe bene a non accanirsi con i controlli sulla Rossa, ma cominci a dare uno sguardo alla Red Bull e alla sua capacità di saper preservare gli pneumatici con qualche... alchimia nel controllare la pressione delle gomme. Sesto Raikkonen che si fa sorprendere in partenza da Ricciardo e poi non riesce più a recuperare la posizione. Da sottolineare lo spettacolare incidente al via tra la Williams di Stroll e la Toro Rosso di Hartley che ha dovuto fare degli accertamenti medici. Ottavo tempo per la Force India di Ocon, a 1 " 320, nono per la Renault di Sainz (+1 " 404). Lewis Hamilton 6 Il primo a storcere la bocca sul suo fine settimana è proprio lui, anche perchè in Canada di solito si esalta ed invece Bottas stavolta gli prende per bene le misure. Il pilota finlandese aveva il motore "vecchio", ma non ci si aspettava una prestazione così sottotono di Raikkonen, specialmente dopo le qualifiche di ieri. La prima delusione di Hamilton è arrivata addirittura prima del weekend, quando Mercedes ha deciso di non portare in pista una nuova power unit dotata degli ultimi sviluppi: affidabilità non certa per il motorone tedesco e tutto rimandato al Gran Premio di Francia. "E' importante prendere tutti i punti possibili, ma oggi era più importante vincere qui per Gilles (Villeneuve), per tutti i ferraristi qui ed anche a casa" ha concluso. I ragazzi da giovedì hanno fatto un gran lavoro e questo è il risultato. Prima della stagione non pensavamo di essere così forti, ma il campionato è ancora molto lungo.

Kimi Raikkonen
Il rientro in pista di Kimi Räikkönen dopo il pit stop

Sebastian Vettel vince e convince, Kimi Raikkonen delude.

Nonostante una strategia che, apparentemente, era penalizzante rispetto agli avversari diretti, Red Bull si è mostrata veloce e abbastanza vicina a Ferrari e Mercedes su una pista che non favoriva di certo la loro power unit. Infine sul prossimo appuntamento al Paul Ricard, una novità del calendario 2018, Iceman ha chiosato: "Se è rimasto com'era credo che assisteremo a pochi sorpassi".

Correlati:

Commenti


Altre notizie