Cosa prevedono i quattro punti dell'accordo tra Trump e Kim

Donald Trump e Kim Jong-Un

I due hanno chiacchierato nel loro primo incontro.Trump ha detto immediatamente di sentirsi "davvero bene" e poi ha aggiunto: "Io penso che sarà un vero successo e credo che avremo un'eccezionale ("terrific") relazione". "Non è stato facile arrivare qui - ha replicato Kim - ci sono stati degli ostacoli ma li abbiamo superati e ora siamo qui". Si comporta più da mercante che da statista, inveisce contro l'import di berline tedesche, usa strumenti grossolani come il filmato mostrato nell'incontro con Kim: una specie di trailer da agenzia immobiliare per convincere il dittatore che una Corea pacifica può diventare un paradiso turistico, con le spiagge zeppe di hotel e grattacieli che ospitano condomini per ricchi cinesi e sudcoreani. Anche Pechino si rallegra per il summit e il ministro degli Esteri, Wang Yi, poco prima che si conoscessero i particolari del documento congiunto conclusivo del vertice, ha dichiarato: "Auspichiamo che i due leader possano dissolvere le interferenze, stabilire fiducia reciproca, superare le difficoltà e raggiungere un consenso di base sulla promozione e sul raggiungimento della denuclearizzazione e promuovere e stabilire un meccanismo di pace per la penisola".

La Corea del Nord, secondo un'indagine delle Nazioni Unite del 2014, è colpevole di "atrocità indicibili" che richiamano alla mente la Germania nazista; gli abusi, però, non sono stati discussi dai due leader, che si concentreranno sulla denuclearizzazione di Pyongyang.

Tutti elementi che è impossibile per il momento estrapolare dal vertice dei due capi di Stato, anche se Trump ha promesso che "i dettagli presto arriveranno".

Durante il suo primo anno da presidente, Trump ha attaccato duramente Kim a causa dei vari test sui missili balistici effettuati dalla Corea del Nord, che violavano i divieti internazionali. Al di là dei dettagli, val la pena riportare che all'atto dell'accordo i due leader hanno espresso la volontà "di attuare le disposizioni contenute nella presente dichiarazione congiunta in modo completo e rapido". "Il mondo vedrà un grande cambiamento", ha detto il leader nordcoreano Kim. "Vorrei esprimere gratitudine al presidente Trump per aver reso possibile questo incontro", ha concluso il presidente nordcoreano. "Le sanzioni rimarranno in vigore fino alla completa denuclearizzazione", ha precitato Trump. Ora Polonia e Stati Baltici, che vedono traballare l'ombrello della protezione Nato, si chiederanno se qualcosa del genere non stia per accadere anche in Europa nella prospettiva di un riavvicinamento Casa Bianca-Cremlino. E' cominiciato così l'atteso incontro tra Donald Trump e Kim Jong-un a Singapore. Donald Trump ha usato i toni da tycoon del settore immobiliare nel summit con Kim Jong-un. Rocket man, il criminale squilibrato che, nelle parole di Trump, rischiava di portare il suo popolo all'annientamento, diventa partner coraggioso e affidabile, "uomo di talento che ama la sua gente, uno che mi piace". E si sono diretti verso la sala riunioni per la prima parte deell'incontro, con il volto di Kim che si distendeva in un sorriso.

Correlati:

Commenti


Altre notizie