Allegri: "No al Real Madrid, avevo dato la mia parola alla Juventus"

Serie A- La stagione secondo Massimiliano Allegri

"E' un calciatore importante, può migliorare ancora facendo quello che sa fare e non immedesimandosi in uno dei calciatori più forte al mondo insieme a Ronaldo". Ho telefonato a Florentino Perez, l'ho ringraziato per l'offerta, e gli ho detto che non potevo accettarla proprio per questa ragione. Ma è talmente bravo che lotterà per il titolo. Era difficile vincere, per vincere le finali serve fortuna, magari il prossimo sarà l'anno buono.

"No la Juventus ha una grande forza che è quella di accontentare chi vuole andare via". E' tra le migliori al mondo, sempre tra le migliori d'Europa e sono contento di farlo con Agnelli, Marotta, Paratici, Nedved: siamo ambiziosi e il Presidente ancora di più. Poi l'Inter, con Spalletti che si nasconde e fa l'attore. "Perché era una decisione che avevo preso, poi nella vita come sempre possono succedere altre cose però direi che ho preso la decisione di rimanere alla Juventus rispettando quello che avevo detto senza andare a prendere in considerazione altre cose anche se devo ringraziare il presidente del Real Madrid che mi aveva dato la possibilità di poter andare".

Aspettiamo, vediamo, coi Mondiali il mercato si sviluppa post.

Fra questi mettiamoci gli argentini sarà l'anno di Dybala, sarà lui l'uomo intorno al quale costruire, lui che piace tanto ai bambini? . C'è una società solida, forte e far rimanere giocatori contro voglia può essere dannoso. "Noi adesso, dopo i festeggiamenti, bisogna solo pensare a ricaricare le batterie per poi trovarsi il 9 luglio e ripartire nel migliore dei modi". "Napoli, Inter e Roma saranno le nostre avversarie per lo scudetto, l'arrivo di Ancelotti al Napoli è un valore aggiunto ma perdiamo Sarri". "Cancelo? All'Inter ha fatto bene, Spalletti lo ha migliorato, ma credo sia un giocatore del Valencia". Nomi mercato? Io trovo la squadra il 9 e di solito trovo buoni giocatori. "Dobbiamo arrivare a marzo dentro a tutte e tre le competizioni e da lì inizia una nuova stagione".

Correlati:

Commenti


Altre notizie