Stefano De Martino incorona Miss Mondo Italia 2018

Jessica Ienna ringrazia Palermo: arriva la prima fascia a Miss Mondo

Classe 1997, originaria di San Gennaro Vesuviano (Napoli), Nunzia Amato è stata eletta Miss Mondo Italia 2018 nella splendida cornice di Gallipoli, l'11 giugno 2018.

La bella 21enne ha avuto la meglio sulle altre 49 reginette arrivate nella cittadina del Salento da tutta Italia e portandosi a casa fascia e corona, si è guadagnata anche un biglietto per volare in Cina dove tra novembre e dicembre parteciperà alla finale internazionale di Miss World.

"E' fantastico. Un sogno unico - ripete appena incoronata da Stefano De Martino conduttore dell'evento - È stato qualcosa di incredibile inimmaginabile". Nunzia studia Giurisprudenza: "Mi piacciono le nuove esperienze, non mi aspettavo di raggiungere questo traguardo". Miss Gil Cagnè è Wei Wei Lin, bellezza di 178 centimetri Veneta ma di chiare origini orientali.

L'8 dicembre, a Sanya, Cina, Miss Mondo 2018. "Miss del Web by Agricola - birra chiara artigianale e popolare" è andata invece alla campana Roberta di Lorenzo. Del resto, la neo-eletta Miss Mondo Italia non ha mai fatto mistero del suo desiderio di lavorare nel mondo dello spettacolo e della moda, e quello è sicuramente uno dei palcoscenici più promettenti per un fortunato debutto. Presenterà lo spettacolo il ballerino Stefano De Martino, premierà la vincitrice la miss 2017 Conny Notarstefano. Molto belle le performance musicali degli ospiti: dai giovanissimi The Bootle's cover band dei Beatles all'eclettico performer Matthew Lee.

Infine standing ovation per l'interpretazione di Valeria Altobelli, Miss Mondo Italia 2004 e talentuosa concorrente di "Tale e Quale Show", che ha regalato emozioni da brivido: la show girl ha infatti dedicato alle prime cinque finaliste e al pubblico un'interpretazione spettacolare di "Sei Bellissima" di Loredana Berté.

Nunzia Amato nel 2014: come è cambiata nel tempo la Miss Mondo Italia. Un'opportunità di crescita personale professionale molto importante come è anche emerso, talvolta con commozione, anche nell'ultimo passaggio in giuria: non sono poche quelle che, seppur molto giovani, hanno confessato le difficoltà personali vissute nella loro vita quotidiana, dall'integrazione ai problemi di bullismo, e l'essere riuscite ad accedere alla fase finale del concorso ha assunto un forte senso di rivincita.

Correlati:

Commenti


Altre notizie