" Visco: "Sì a calo tasse ma rispetto vincoli"

È ovvio - ha concluso Visco - che vogliamo proteggere i più deboli ma vogliamo dare opportunità a tutti: "il tentativo di costruzione di un reddito di inclusione va nella direzione che vuole essere rafforzata dal governo, ma bisogna vedere modi e tempi e avere chiari i vincoli di bilancio". E' quanto ha affermato il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, parlando dal palco di Repubblica delle idee a Bologna e indica che anche il reddito di cittadinanza risponde a un obiettivo positivo. "Bisogna cercare di non avere troppe vie nazionali perché in Europa ci stiamo da europei e bisogna avere dei sistemi il più possibile uniformi sicuramente nel campo delle imposte ma credo che valga per molte altre cose". E' evidente - ha proseguito - che i rischi sono percepiti, parliamo di tassi d'interesse e non di spread. Per il Governatore, comunque, dopo 50 anni,"ci vuol una riforma del fisco e questo prendere tempo". "Una riforma fiscale è complessa", ha detto Visco. Visco ha poi sottolineato che avvertito che "la crisi di adesso è tensione endogena" menre le che abbiamo avuto in precedenza sono il "risultato di choc esogeni". "Dipende - ha insistito - dai tempi nei quali le riforme vengono messe in atto".

DEBITO PUBBLICO - A chi gli domanda se un debito pubblico così alto come quello dell'Italia lasci al paese piena sovranità Visco ha replicato: "E' scritto nella Costituzione che dobbiamo avere i conti in ordine". "Quindi al debito corrisponde il risparmio degli italiani" ha osservato.

Correlati:

Commenti


Altre notizie