Napoli, Mertens: "Non giocherò mai in Cina. Scudetto o Mondiale? Vi dico…"

Napoli, Mertens esclude l'ipotesi Cina:

L'attaccante azzurro, che assieme al centrocampista della Roma di origini indonesiane ha giocato parecchie volte con la nazionale del Belgio, secondo quanto riferito dal quotidiano 'Il Corriere del Mezzogiorno' un tentativo di vestire i panni dell'intermediari per convincere il 'Ninja' a svestire la maglia giallorossa in favore di quella azzurra lo avrebbe fatto. Non è detto. "Non giocherò mai in Cina - puntualizza Dries - perché mia moglie Kat non vuole andare fin lì".

Sui figli. "Quando i miei nipoti vengono a trovarmi, i bambini vogliono giocare sin dalle sette del mattino". Forse anche per questo non ne ho, perché è un modo anche per evitare infortuni. Sarri è un grande fumatore, però per un atleta è diverso.

Fumo ed alcool? A Napoli c'è una linea ben definita: ad esempio nei giorni prima della partita ai nostri tavoli troviamo anche del vino. Non bisogna bere troppo, bensì con moderazione: un bicchiere ogni tanto, specialmente dopo una partita, può essere un bene”. "Ora penso ai Mondiali e darò tutto me stesso per raggiungere questo traguardo, con la speranza di potercela fare". Leggo che il Belgio debba vincere quasi per forza il Mondiale, ma dobbiamo guardare partita dopo partita. "Abbiamo la qualità ed abbiamo la fame di vittoria". Tutti direbbero questultimo. Io lo devo dire perché sto parlando adesso con una televisione belga, ma in realtà non saprei: ho lavorato davvero tanto per vincere lo Scudetto a Napoli, anche se alla fine non ci siamo riusciti.

Correlati:

Commenti


Altre notizie