Conte al G7, riunione a quattro con leader Ue prima di summit

Il premier Giuseppe Conte.

Subito dopo vedrà il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker per poi unirsi agli altri leader europei del G7, la tedesca Angela Merkel, il francese Emmanuel Macron e la britannica Theresa May. Prima del pranzo, i leader hanno posato per la tradizionale foto di famiglia con il fiume San Lorenzo sullo sfondo. E proprio il dossier migranti sarebbe stato al centro dell'incontro tra Conte e il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk. Un colloquio definito cordiale e molto positivo da fonti italiane. "Io spero di rappresentare l'Italia bella e forte che tutti conosciamo".

Sul tema dei dazi "saremo portatori di una posizione moderata, cercheremo di capire le ragioni che portano ad assumere certe posizioni e ci comporteremo di conseguenza", ha spiegato Conte al suo arrivo al G7. "Sono il portavoce degli interessi degli italiani", ha detto poi il presidente del consiglio a margine dei lavori del G7.

Prima della riunione del vertice, che si preannuncia come uno dei più tesi nella storia del gruppo per i dazi su acciaio e alluminio annunciati dal presidente americano Donald Trump, Conte sta incontrando il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk.

"Siamo collocati confortevolmente nella Nato: non è in discussione assolutamente la collocazione internazionale dell'Italia ma sicuramente siamo per il dialogo e siamo molto attenti a che le sanzioni non impattino sulla società civile russa". Non vedo divergenze tra l'Italia e il resto dell'Unione Europea.

Correlati:

Commenti


Altre notizie