Sala: 'A Milano partiamo con lo stop ai diesel inquinanti'

Emissioni Milano dice stop ai diesel inquinanti da gennaio 2019

Per andare incontro ai commercianti e a quelle categorie che non possono lavorare senza l' auto, il Comune ha già predisposto un bando da 6 milioni di euro per il cambio dei veicoli commerciali Diesel. Saranno comunque occhi elettronici pronti a fotografare le targhe delle automobili inquinanti per far scattare le multe. Si preannuncia però battaglia: Alessandro Morelli, capogruppo Lega e neo deputato, protesta per il preavviso di "soli sei mesi" e propone un "contratto con i milanesi per i prossimi 15 anni in cui tutti sappiano quali sono le strategie ambientali della città". Il sindaco Beppe Sala ha infatti annunciato a margine del Festival dell'Energia a Roma importanti misure relative ai veicoli Euro 3, Euro 4 ed Euro 5. "Speriamo che la Regione metta altrettanto", ha concluso Granelli, ma dall'assessore lombardo all'Ambiente Raffaele Cattaneo sono arrivate critiche alla Lez: "È frutto di un'idea un pò forzata e non è lo strumento che preferisco perché, come dimostrano i dati, l'inquinamento dell'aria è provocato solo in parte dalla circolazione dei mezzi e dal traffico".

Il 21 gennaio del prossimo anno entra infatti in vigore la Low emission zone (l'area a bassa emissione di inquinanti). A controllare il rispetto del divieto saranno 180 telecamere appositamente installate. Ci sarà in ogni caso un'adeguata campagna informativa per segnalare l'avvio dell'attività delle telecamere. E nella prima fase saranno attive solo 12 telecamere, per iniziare in modo soft con la sanzioni, che saranno di 80 euro a infrazione. Analogamente a quel provvedimento anche a Milano il divieto sarà valido durante la settimana, mentre nei w-e potranno circolare tutti. La Low emission zone, a partire dall'ottobre del 2019 sarà vietata anche agli Euro 4 diesel.

Correlati:

Commenti


Altre notizie