La FIA svela il nuovo casco "standard" 2019

Formula 1, arriva il super casco nel 2019

Ad un anno dall'introduzione del sistema di protezione Halo, la FIA ha deciso di introdurre questa nuova base per i costruttori di caschi di Formula 1, ma la novità sarà poi accolta anche da tutte le serie minori.

La parte superiore dell'apertura del visore del casco è stata abbassata di 10 mm per "raggiungere livelli di sicurezza senza precedenti durante l'impatto da detriti", secondo una dichiarazione della FIA. Nuovi Caschi F1Nuova tipologia di casco per il 2019 presentata da Bell.

RICHIESTE FIA Laurent Mekies, direttore del reparto sicurezza della FIA, ha dichiarato: "I caschi attuali sono già tra i più sicuri al mondo, ma il nuovo standard sarà un vero e proprio livello successivo".

- Impatto standard: impatto del casco a 9,5 m / s. La decelerazione di punta sulla "testa del conducente" non deve superare 275 G.

Impatto a bassa velocità: impatto del casco a 6m/s. La decelerazione massima non deve andare oltre i 200G, con una media massima di 180G.

Impatto laterale a bassa velocità: impatto del casco a 8,5 m / s. La decelerazione di picco non deve superare i 275G.

- Protezione balistica avanzata: un proiettile metallico da 225 g sparato a 250 km / h. La forza trasmessa non deve superare i 10 kN.

Crush: un peso di 10Kg che cade da 5,1 metri sul casco.

Penetrazione dello scudo: un oggetto di 4kg cade sul casco a 7,7m/s.

- Penetrazione della visiera: il fucile ad aria compressa spara 1,2 g di pellet sulla visiera. Il proiettile non deve penetrare all'interno del casco.

La visiera: la visiera deve garantire la giusta colorazione e la giusta visuale ai piloti, senza alterare in maniera significativa ciò che questi devono vedere.

Sistema di ritenzione: test roll-off e test dinamico per garantire la robustezza della mentoniera e dei suoi accessori. La decelerazione massima non deve andare oltre i 275G.

Protezione mento: il martello colpisce la mentoniera e misura la capacità di mantenere il colpo lontano dalla testa.

Resistenza meccanica FHR: test che deve assicurare l'alta resistenza dei punti d'attacco dei Frontal Head Restraints.

- Proiezione e attrito superficiale: test per garantire l'uniformità della superficie del casco e ridurre al minimo l'attrito. I caschi verranno prodotti in materiale composito per prevenire penetrazione e rottura, oltre che per essere più resistenti. Per quanto riguarda l'infiammabilità, "il casco è esposto a una fiamma di 790°, il fuoco deve autoestinguersi una volta rimossa la fiamma dall'elmetto".

Correlati:

Commenti


Altre notizie