Nel mondo ogni anno sette milioni di morti per il fumo

Giornata mondiale contro il fumo

Dati alla mano, tra il 1999 e il 2010 i casi di tumore al polmone sono aumentati del 2,4% tra le donne e diminuiti dello stesso valore tra gli uomini. Il 51,8% dei ragazzi tra i 14 e i 17 anni, abituali o occasionali o ex, ha iniziato a fumare a 14 anni o più quindi durante la frequentazione delle scuole superiori, il 43,7% ha iniziato durante le scuole medie (tra gli 11 e 13 anni), e il 4,5% addirittura alle elementari tra i 9 e 10 anni di età. Il 4,7%, infine, degli abituali ha dichiarato di consumare smart drugs rispetto all'1,3% dei non fumatori. Circa un quinto (21%) dei fumatori 18-69enni è un forte fumatore (20 sigarette o più al giorno). Tra di loro c'è la più alta percentuale di chi non pratica attività sportiva (18,5% vs 12%) e la più bassa percentuale di chi pratica sport almeno 2 volte a settimana (54,7% vs 65,1%). Di questi il 60,3% sono fumatori, il 32,3% sono ex-fumatori e il 7,4% non ha mai fumato.

Di contro aumenta invece il rispetto del divieto di fumo nei locali pubblici e nei luoghi di lavoro. "La maggior parte degli svapatori è un consumatore duale - dice Silvio Garattini, direttore dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri - consuma cioè sia sigarette tradizionali che e-cig". L'estensione dei divieti sul fumo in auto in presenza di minori e di donne in gravidanza è quasi totale, più dell'80%. L'indagine rileva che sono stati notati dalla quasi totalità dei fumatori (91,1%).

Eppure smettere di fumare porta a grandi benefici per la salute. Fino al 2012 gli operatori gestivano mediamente 1000 telefonate l'anno ma da ottobre del 2012, quando il numero verde è stato inserito sulle confezioni dei prodotti del tabacco, le telefonate sono aumentate fino a raggiungere oltre 15000 contatti solo nel 2017. Sono aumentati anche i giovani che hann contattato il servizio.

Oggi 31 maggio le iniziative promosse sono: all'interno del campus scolastico degli Istituti d'Istruzione Superiore di Sondrio, dalle 10.00 alle 12.00 sono presenti due "Gazebo", 'ATS Montagna e LILT sez. di Sondrio, per un momento di sensibilizzazione e contrasto al fumo con distribuzione di materiale informativo, con la possibilità di effettuare: Minimal Advice; somministrazione del test Fargerström - misurazione del monossido di carbonio all'interno dell'Istituto Olivelli Putelli di Darfo BT e dell'Istituto d'Istruzione Superiore Tassara - Ghislandi di Breno in continuità con percorsi educativi già in essere, verranno allestite tre postazioni per sensibilizzare ed informare studenti/operatori ATA e docenti nei confronti alla lotta al tabagismo ed in particolare a chi sarà interessato verrà proposto: misurazione del monossido di carbonio; test di Fargerström; indicazioni per accedere all'ambulatorio del Centro per il trattamento del tabagismo.

Correlati:

Commenti


Altre notizie