Ricerca: 50 mila pazienti e 81 centri in Registro sclerosi multipla Fism

Sclerosi multipla la malattia delle giovani donne colpisce

Veronica De Rosa è una ricercatrice presso 'Istituto di endocrinologia e oncologia sperimentale del Cnr di Napoli e che ieri è stata ricevuta dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella insieme ai ricercatori della Fism: Federazione italiana sclerosi multipla. Promossa da Aism, Associazione nazionale sclerosi multipla, quest'anno la Settimana Nazionale della Sclerosi multipla iniziata sabato scorso si concluderà domenica 3 giugno. Oggi, nella giornata conclusiva del congresso scientifico annuale della Fims a Roma che coincide con la Giornata mondiale della sclerosi multipla, è stato presentato dalla Trojano l'ultimo aggiornamento del report. "C'e' quindi una discrepanza notevole fra cio' che e' importante per i ricercatori e cio' che lo e' per le persone con sclerosi multipla, e dobbiamo fare in modo di trovare un compromesso, inserendo nuovi obiettivi per valutare l'efficacia della terapia". Ad oggi non esiste una cura definitiva per questa malattia. Una persona su tre nel corso della propria vita ne svilupperà una.

ROMA -La ricerca "è fondamentale per il movimento". AISM cinquant'anni fa è nata per questo: per dare voce ai nostri bisogni, per cercare risposte su una malattia tanto difficile da comprendere e da sconfiggere, con cui ancora dobbiamo convivere. Il valore del registro "è stato apprezzato anche dall'Ema (Agenzia europea del farmaco) che l'ha ritenuto uno dei 5 registri validi per essere usati nella raccolta dei dati sulla sicurezza dei farmaci contro la sclerosi multipla messi in commercio - ha ricordato Trojano - Oggi sono disponibili 16 farmaci e il registro può essere lo strumento proattivo per raccogliere i dati di eventi avversi, rari e ritardati provaci dalle terapie e ci aiuterà anche a trattare meglio i nostri pazienti"."Nella Giornata mondiale della sclerosi multipla - ha sottolineato Angela Martino, presidente dell'Associazione italiana sclerosi multipla - ribadiamo che il nostro obiettivo non è utopistico: la ricerca ci porta più vicini all'obiettivo della cura". Un progetto che arrivera' anche in Italia grazie alla collaborazione con l'Aism.

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale: cronica, imprevedibile, spesso invalidante, colpisce una persona ogni 3 ore e viene diagnosticata per lo più tra i 20 e i 40 anni, nel periodo della vita più ricco di progetti per il futuro, anche se esistono casi in età successiva e casi di SM pediatrica.

Correlati:

Commenti


Altre notizie