Ilva. Muore operaio di 28 anni

Ilva dopo l'incidente mortale oggi sciopero a Taranto e a Genova

Un giovane operaio della ditta di carpenterie metalliche Ferplast dell'appalto Ilva è morto in seguito a un incidente avvenuto nel reparto Ima, al quarto sporgente del porto di Taranto gestito dal siderurgico. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz - Apps on Google Play] I sindacati hanno proclamato lo sciopero dalle 11 del 17 maggio fino al primo turno del 18 maggio. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, ancora all'esame degli addetti alla sicurezza e degli organi inquirenti, l'uomo sarebbe stato colpito durante l'operazione di cambio fune sulla gru su cui stava lavorando. A perdere la vita Angelo Fuggiano, 28 anni. "L'incidente - dichiara Antonio Talò, segretario Uilm Taranto - è accaduto all'area Ima, Impianti marittimi, quarto sporgente".

Sul posto sono interventi immediatamente i Vigili del Fuoco, il personale sanitario interno e i medici del 118 per cercare di rianimare il dipendente subito accasciatosi dopo l'accaduto.

La gru DM6 era ferma da due giorni per attività di manutenzione.

Nel corso degli ultimi mesi, aggiungono le organizzazioni sindacali, "sono stati consumati più scioperi (ultimo il 30 aprile) per denunciare le condizioni di sicurezza carenti, generate anche da una serie di mancanze organizzative, assenza di investimenti e manutenzioni più volte denunciati, e oggi l'ennesimo inaccettabile episodio".

Correlati:

Commenti


Altre notizie