Governo, Quirinale: Mattarella attende testo definito,non bozza

ANSA  QUIRINALE PRESS OFFICE  PAOLO GIANDOTTI

La speranza - che potrebbe essere più che una speranza - arriva dall'impegno contenuto nella bozza di programma tra il Movimento 5Stelle e la Lega per il ripristino dei 31 tribunali soppressi. Uscita dall'euro, mancato pagamento del debito pubblico, il comitato di conciliazione, organismo extra costituzionale con i due leader politici per dirimere le controversie che si dovessero presentare. Dal Colle filtra un messaggio chiaro: le delegazioni di Lega e M5s, nel corso delle consultazioni di lunedì scorso, hanno voluto lasciare al presidente Mattarella la bozza dell'accordo di programma nello stato in cui si trovava in quel momento. Ed è già previsto un incontro in serata tra Di Maio e Salvini. Il segretario leghista ha derubricato come "giochini della finanza" le preoccupazioni dei mercati: "Provano a fermarci coi soliti ricatti dello spread che sale, delle Borse che scendono e delle minacce europee", ha detto Salvini.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, esaminerà i programmi definitivi che gli verranno sottoposti dalle forze politiche che concluderanno accordi di governo.

Anche per questo la nostra opposizione sarà rischiosa e difficile: perché dall'altra parte avremo una maggioranza che si muoverà su un terreno irrazionale, alimentato anche nell'opinione pubblica dalla coltivazione di paure e nemici immaginari.

Correlati:

Commenti


Altre notizie