Delitto Elena Ceste, la Cassazione conferma la condanna per il marito

Delitto Elena Ceste la Cassazione conferma la condanna per il marito

Elena Ceste, 37 anni, madre di quattro figli, scompare il 24 gennaio 2014 dalla sua casa di Costigliole d'Asti. La coppia stava vivendo un periodo di crisi.

Per i giudici, invece, la vittima venne strangolata dal marito perchè lei voleva lasciarlo. Non solo, gli avvocati del vigile del fuoco puntano il dito sulla frattura dell'osso coggice (non evidenziata dal medico legale incaricato dalla Procura di Asti di effettuare l'autopsia) di Elena, compatibile con la caduta e, quindi, la morte accidentale. Secondo quanto ricostruito dalla prima sentenza di condanna, Michele avrebbe ucciso sua moglie la mattina del 24 gennaio.

Elena Ceste e' stata uccisa "dal piu' atavico dei sentimenti maschili: una sete di dominio unita ad un malinteso senso dell'onore".

Correlati:

Commenti


Altre notizie