Raggi: "Stadio della Roma in dirittura d'arrivo. Simpatizzo per i giallorossi"

Roma botticelle solo nei parchi la giunta Raggi promette una rivoluzione

Un post che ha riscosso centinaia di like e tanti commenti negativi contro l'amministrazione di Virginia Raggi. Dopo cavalli, maiali, cinghiali, gabbiani e mettiamoci pure topi, nella fattoria (o meglio, nella giungla) capitale si trova un altro motivo per scatenare l'ennesimo dibattito animale. Aree come la Marcigliana, Decima Malafede e Tenuta dei Massimi che solo in pochissimi casi (come il Parco degli Acquedotti) sono di competenza di Roma Capitale.

Poi Montanari ha parlato del ruolo dei cittadini nell'adozione delle aree verdi: "come accade in altre città italiane i parchi vengono gestiti molto bene dai comitati dei cittadini che intervengono".

Ma oltre alle prese di posizione, a suo giudizio serve un'azione sinergica da parte di tutte e tutti, istituzioni, partiti e società civile perché la campagna che sta partendo non trovi sponde alcune: "Serve dunque un intervento immediato, a partire dal Comune di Roma e dalla sindaca Raggi". Dove dovrebbero lasciare i loro escrementi queste pecore?

Roma, 16 mag. (askanews) - Con cinquantamila pecore allevate nel comune di Roma, la Capitale puo' contare su un vero esercito di tosaerba naturali.

Un "piano Marshall" - così è stato definito dai 5 Stelle, in riferimento agli interventi americani in Europa nel post seconda guerra mondiale - che avrebbe dovuto "tappare 50mila buche in un mese, al ritmo di 1500 euro al giorno". I bandi per la manutenzione del verde, infatti, sono fermi da quasi un anno per i rilievi dell'Autorità anticorruzione. Secondo gli annunci, la procedura pubblica doveva essere operativa già ad aprile, ma durante l'ultima riunione di commissione alle domande dei consiglieri Valeria Baglio (Pd) e Andrea De Priamo (Fratelli d'Italia) non sono arrivate risposte esaurienti in merito. Spesso - come riconosciuto dalla stessa Montanari -il verde pubblico è mantenuto da volontari di quartiere ( e questo succede anche nella citata Caffarella) che per vivere a pieno i parchi cittadini scendono direttamente in campo esasperati dall'assenza del servizio giardini.

Correlati:

Commenti


Altre notizie