Milano, è morto l'immobiliarista Salvatore Ligresti

Kikapress

L'imprenditore e uomo d'affari, era nato a Paternò 86 anni fa. Ligresti era malato da tempo: le sue condizioni negli ultimi mesi erano drasticamente peggiorate. Ligresti è deceduto all'ospedale San Raffaele di Milano.

Aveva tre figli: Giulia Maria, Gioacchino Paolo e Jonella. Era stato protagonista del mondo finanziario.

Coinvolto nello scandalo di Tangentopoli, nel 1992 venne arrestato per le bustarelle pagate per accaparrarsi la metropolitana milanese e le Ferrovie Nord. Nel 2012 viene aperta un'indagine su Ligresti per il reato di aggiotaggio in relazione a due trust esteri titolari del 20% di Premafin, riconducibili a lui; un secondo filone d'inchiesta riguarda la bancarotta delle holding immobiliari di famiglia.

Più che per l'attività di progettazione, Ligresti è salito alla ribalta delle cronache per l'attività di immobiliarista e per essere stato a lungo a capo della galassia assicurativa Fonsai. Infine nel 2017 il tribunale di Milano l'ha condannato a cinque anni di carcere e 100mila euro di multa nel processo di primo grado sulla manipolazione in Borsa del titolo Premafin, fatti avvenuti nel 2009.

Correlati:

Commenti


Altre notizie