Ducati, Dall'Igna: "Dovizioso ci farà sapere entro Mugello"

Dovizioso

Al momento però non siamo contenti dei suoi risultati.

Il risultato è che, mentre Andrea e il suo manager Simone Battistella chiederebbero una cifra vicina ai 7-8 milioni di euro all'anno, la Ducati (con l'intervento dello sponsor tabaccaio Phillip Morris) è riuscita finora ad offrirne al massimo cinque, più i premi già previsti dall'attuale contratto.

Lorenzo avrà anche a sua disposizione anche il telaio che ha utilizzato per quattro gare.

"Non è una negoziazione facile, ma dobbiamo risolvere questo problema al più presto." - commenta Dall'Igna - "Sicuramente entro il Mugello avremo la risposta definitiva da Dovizioso". Al momento il nostro focus è trovare un accordo con Dovizioso. Lorenzo? Non sono contento, il pilota non è contento, i ducatisti non sono contenti. Questa è la realtà delle cose. Dobbiamo provare a migliorare le sue performance con la Ducati. Lorenzo ha avuto risultati migliori, qualche volta ha avuto anche la possibilità di vincere; non posso essere sono contento dei risultati, ma sono stato colpito a volte di quanto Lorenzo fosse veloce con la nostra moto. La data di scadenza è fissata per l'appuntamento del Mugello - che si correrà il prossimo 3 giugno -, andare oltre significherebbe compromettere la prossima stagione, oltre al fatto di rischiare di non avere il tempo necessario per intavolare una trattativa con un altro pilota. In caso di esito negativo delle trattative, vista anche la firma annunciata di Zarco con la KTM, il nome buono potrebbe essere quello di Andrea Iannone (anche in questo caso sarebbe un ritorno) o la promozione di Danilo Petrucci, che tanto bene sta facendo con la Ducati cliente del team Pramac.

Correlati:

Commenti


Altre notizie