Centri massaggi a luci rosse: sfruttate donne italiane e dell'Est Europa

Prostituzione giovani e sposate nei centri massaggi. I mariti non sapevano

Scoperti dalle forze dell'ordine due centri massaggi che oltre a fornire servizi consoni alla propria attività, offrivano prestazioni sessuali. Per questo 5 persone, quattrouomini e una donna, sono state arrestate dai carabinieri diPomezia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelareemessa dal gip del Tribunale di Velletri su richiesta dellalocale Procura della Repubblica. Gli stessi si facevano consegnare dalle giovani donne il 60% di quello che veniva da loro guadagnato e organizzavano la loro attività.

Sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Gli indagati hanno trasformato delle abitazioni in luoghi in cui veniva svolta da giovani donne, sia italiane che dell'est Europa l'attivita' di prostituzione, alcune delle donne erano anche sposate e si prostituivano all'insaputa dei mariti.

L'attività investigativa è partita dopo la denuncia di una ragazza che aveva risposto a un'offerta di lavoro online come "segretaria".

Agli arresti domiciliari sono invece stati ristretti altri due uomini di 50 e 65 anni ed una donna di 41, ritenuti fiancheggiatori dell'organizzazione e con compiti vari, non ultimo il reclutamento delle ragazze da far prostituire e la contabilità.

Correlati:

Commenti


Altre notizie