Boeri (Inps):studiamo modalita' per vincolare gig eco a pensione

Boeri difende i rider

Boeri ammette: "In altri paesi, compresa l'America, si sta cercando, finora senza successo, di dare una ragamentazione alla Gig economy". L'obiettivo è "registrare quelle piattaforme ed essere noi stessi una piattaforma". Ci sono persone che negano l'evidenza. Dal suo punto di vista, "è fondamentale che la discussione su questi temi non avvenga con queste modalità. In campagna elettorale si è parlato di abolire la legge Fornero, poi in realtà, se si va a vedere, nelle proposte concrete non c'è l'abolizione della riforma, ma cose ben diverse". L'idea della pensione ai riders è legata alla constatazione che la drastica riduzione del numero dei lavoratori a tempo indeterminato rischia di mettere in crisi il sistema contributivo. Chi gioca a dire sistematicamente che le valutazioni dell'Inps o di altri istituti sono politicizzate, si prende una grandissima responsabilità perché vuol dire di fatto privare il confronto pubblico in Italia di riferimenti e chi lo dice dovrebbe dimostrare, dati alla mano, il perché.

"C'è però un problema - ha proseguito Boeri - nasce come lavoro autonomo, ma ha caratteristiche tipiche di lavoro subordinato, spesso il committente è unico, le modalità non sono tali da coniugare flessibilità con le tutele per i lavoratori".

Secondo quanto riporta Askanews, Boeri ha quindi spiegato che "il più delle volte questo avviene perché i politici dicono una cosa e poi ne hanno in mente un'altra completamente diversa".

Correlati:

Commenti


Altre notizie