Passanti aggrediti a Parigi

AFP 2018  JOEL SAGET Parigi sconosciuto aggredisce con un coltello i passanti ci sono vittime

Un uomo ha aggredito sabato sera con un coltello dei passanti in pieno centro di Parigi, nel quartiere dell'Opera.

Due dei quattro feriti, un uomo di 34 anni e una donna di 54, hanno riportato lesioni gravi ma, dopo un trasporto d'urgenza all'ospedale Georges Pompidou, sono adesso fuori pericolo; gli altri due, una ragazza di 26 anni e un 31enne, hanno riportato ferite di lieve entità.

La vittima, erroneamente riportata come una donna precedentemente dai media, è un uomo di 29 anni, aggredito con il coltello dal suo assalitore mentre stava passeggiando per la rue Monsigny. A stretto giro è arrivata anche la rivendicazione dell'Isis, che attraverso il suo organo per la propaganda, Amaq, ha affermato che l'attacco è stato messo a segno da "un soldato" dello Stato islamico.

Francois Molins, procuratore di Parigi, ha annunciato in conferenza stampa che l'antiterrorismo sta indagando sull'accaduto.

Non sono stati rivelati dettagli sull'identità dell'aggressore, o sugli eventuali legami con possibili complici.

"La Francia paga ancora una volta il prezzo del sangue ma non cede un millimetro ai nemici della libertà": questo il messaggio di Emmanuel Macron dopo gli accoltellamenti nel centro di Parigi, secondo quanto si apprende all'Eliseo. Prima con una pistola taser, poi con le armi vere, a ulteriore dimostrazione che in 3 anni di terrorismo le abitudini dei poliziotti francesi - che all'inizio erano molto più lente e prudenti - sono molto cambiate.

"Rendo omaggio al sangue freddo e alla reattività dei poliziotti": ha dichiarato in un tweet il ministro dell'Interno francese, Gerard Collomb.

Correlati:

Commenti


Altre notizie