Atm, il ticket si paga con le contactless

Milano, in metrò senza biglietto: da giugno basta la carta di credito per aprire i tornelli

L'Azienda Trasporti Milanesi continua la sua digital-transformation rivolta alla completa "smaterializzazione" del biglietto d'accesso.

Milano si prepara a dire addio al classico biglietto cartaceo della metropolitana con l'arrivo dei nuovi tornelli che permetteranno il pagamento attraverso le carte bancarie "contactless". A fine giugno, quando l'installazione dei dispositivi sarà completata in tutte le 113 stazioni della metro, anche Milano si aggiungerà al novero delle città innovative che offrono questo tipo di servizio.

Si tratta di un sistema di pagamento innovativo che oggi viene offerto soltanto a Londra, Chicago, Singapore e che è stato sperimentato in poche altre città del mondo. La sperimentazione, che partirà entro la fine di giugno, coinvolgerà, per ora, solo la rete metropolitana urbana e interurbana. Atm sta montando il "pos" su un tornello per stazione sia in entrata sia in uscita. Il meccanismo è semplicissimo: basta appoggiare la propria carta contactless all'apposito apparecchio installato all'ingresso della metropolitana per sbloccare il tornello e accedere ai binari.

In futuro, probabilmente dal 2020, la compatibilità sarà estesa anche ai mezzi di superficie. Si compie così n nuovo passo nella avanti nella "digital trasformation" che Atm ha abbracciato nel 2015 con la vendita dei tagliandi via sms, app e QRcode. Dopo l'introduzione di quello elettronico, con ticket venduti via SMS, QRcode e le App di ATM per un totale di 8.000.000 di ticket validati finora, è ora la volta del pagamento diretto con carta di credito e bancomat contactless. E il trend è in crescita. Si ricorda che per riprese video e foto è necessaria l'autorizzazione e l'accompagnamento da parte di un addetto stampa Atm.

Correlati:

Commenti


Altre notizie