Un fiume di persone per l'adunata degli alpini a Trento

Sassi e binari in fiamme, anarchici

La sfilata degli Alpini a Trento è stata interrotta alle 10.20 per attendere l'arrivo del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la resa degli onori.

Emozionate adunata degli alpini a Trento, questa mattina, non accadeva dal 1998, è arrivato anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accompagno dal Ministro della Difesa Pinotti. Il Tricolore, il vessillo dell'Europa unita e a quello della Provincia Autonoma di Trento, che accoglie la manifestazione, si sono alzati sulle note dell'Inno nazionale suonato dalla Fanfara della Brigata Alpina Julia.

La prima regione italiana a sfilare davanti al Presidente della Repubblica è stata quella siciliana, terra del Presidente Mattarella.

I gruppi lecchesi si sono organizzati con pullman per raggiungere Trento, alcuni sono partiti venerdì, altri sabato, altri ancora hanno viaggiato domenica per prendere parte al grande evento. Il capo dello Stato è arrivato al cimitero di Trento, dopo essersi recato a depositare una prima corona al Mausoleo di Cesare Battisti, sulla collina della città.

Una sfilata iniziata alle ore 9 con il passaggio dei reparti in armi con la bandiera di guerra e degli striscioni di apertura sotto le tribune.

"Circa 100.000 Alpini stanno sfilando per le vie del capoluogo trentino, salutati dalle massime Autorità del Paese nel giorno conclusivo della 91^ Adunata Nazionale degli Alpini", fa sapere con un comunicato stampa del pomeriggio di oggi, 13 maggio, l'Esercito Italiano.

Correlati:

Commenti


Altre notizie