Caso Ragusa, la sentenza: condanna a 20 anni per Antonio Logli

Roberta Ragusa, sentenza d'Appello: Antonio Logli colpevole o innocente?/ Giudici in camera di consiglio

Atteso per oggi il nuovo verdetto per Antonio Logli, accusato dell'omicidio della moglie Roberta Ragusa, scomparsa dalla sua abitazione di Gello di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa nella notte tra il 13 e il 14 gennaio del 2012. "Il marito, Antonio Logli, accusato dell'omicidio, in primo grado è stato condannato, con rito abbreviato, a vent" anni di reclusione dal Tribunale di Pisa, con sentenza emessa il 21 dicembre 2016, per omicidio volontario e distruzione di cadavere. E' su questo aspetto che oggi si dovrà esprimere la Corte d'Assise d'Appello di Firenze, come richiesto dall'accusa. Da alcune ore, come rivela Repubblica.it, i giudici si sono ritirati in camera di consiglio in attesa del verdetto che dovrebbe arrivare nel pomeriggio di oggi, intorno le ore 15:30 come da indicazioni della stessa corte.

L'udienza è iniziata stamani, 14 maggio, dove si era interrotta lo scorso 28 marzo, cioè con l'intervento del secondo avvocato di Antonio, Saverio Sergiampietri, dopo la lunga esposizione del collega Roberto Cavani di quasi un mese fa. La difesa di Logli, invece, ha sempre chiesto l'assoluzione perché l'imputato non ha commesso il fatto, e ha presentato anche una memoria del figlio Daniele, a sostegno dell'innocenza del padre. Nel medesimo palazzo di Giustizia attendono con ansia il verdetto anche le cugine della vittima, sempre in prima linea in tutti questi aggi di battaglia giudiziaria.

"Un momento umano molto brutto per l'assenza di Roberta e per i figli". La vittima è Roberta, non lo dimentichiamo.

Il verdetto è stato annunciato, Antonio Logli è stato dichiarato colpevole dell'omicidio della moglie Roberta Ragusa.

Correlati:

Commenti


Altre notizie