Bimba di tre anni precipita dal terzo piano a Mogliano

Sul posto anche i carabinieri che hanno interrogato i genitori sulla dinamica dell'accaduto. I sospetti sulla madre sono nati subito: nel racconto fornito ai carabinieri di Mogliano e Treviso infatti si sarebbe contraddetta più volte.

La bambina non sarebbe caduta per un incidente domestico come si era pensato in un primo momento. La scena è stata notata da un vicino di casa, che ha immediatamente chiamato il personale sanitario e i carabinieri. L'erba ha attutito il colpo. La madre, che avrebbe problemi di natura psichica, è stata arrestata al termine di accertamenti e interrogatori. Alle 12.44 di oggi, domenica, una bambina di soli due anni è precipitata dal balcone della sua abitazione, al secondo piano di uno degli edifici della piccola strada nel comune di Mogliano.

La piccola, assistita dai genitori in stato di choc e dagli operatori del 118, è stata imbarellata e trasferita d'urgenza all'ospedale Ca'Foncello di Treviso dove è ora ricoverata in serie condizioni ma stabili ed è fuori pericolo di vita. Al momento della caduta in casa c'erano la madree il padre, che non è indagato, e la piccola che è caduta dalterrazzo finendo, fortunatamente, sull'erba. Nelle frenetiche ore delle indagini, protrattesi fino a notte fonda, gli investigatori hanno attentamente valutato la posizione della donna per verificare se effettivamente avesse qualche responsabilità o meno nell'incidente della figlia.

Correlati:

Commenti


Altre notizie