Eboli: in fuga dopo rapina causano incidente su A2, arrestati

Meningite donna ricoverata all'ospedale di Battipaglia

A quel punto i due malviventi si sono dati alla fuga attraversando i terreni che costeggiano la carreggiata.

Nel pomeriggio, Giovanni Avallone, un carabiniere in congedo e Guardia ambientale di "Fare Ambiente" mentre stava rientrando a casa da Santa Cecilia di Eboli a bordo della sua auto, ha notato un uomo incappucciato ed armato di pistola scappare dalla tavola calda "I due monelli" dove si erano impossessati di 1.500 euro e dirigersi verso un'auto nera dove ad attenderlo vi era un altro uomo. E così il militare dell'Arma, resosi conto della situazione, ha telefonato alla locale caserma mettendosi, contemporaneamente, all'inseguimento dell'auto dei rapinatori.

Si sono immessi, poi, in autostrada A2 del Mediterraneo ma, inseguiti dalle forze dell'ordine, si sono scontrati con una Smart guidata da una donna. Gli stessi, a causa della folle velocità in autostrada hanno perso il controllo della loro auto urtando il guard-rail e altre auto in transito tra le uscite di Battipaglia e Montecorvino. Sul posto sono giunti i carabinieri che hanno sparato dei colpi di pistola per intimiderli. Entrambi, alla fine, sono stati arrestati. Uno dei due sarebbe rimasto ferito infatti tracce di sangue sono state trovate sulla carrozzeria dell'auto.

Correlati:

Commenti


Altre notizie