Rossi deluso dal Gp di Austin: 'Volevo il podio'

Iannone in lacrime dopo il podio negli Usa  Sky Sport

La stagione di Valentino Rossi però, non è iniziata nel migliore dei modi e, tra una Yamaha che non riesce ancora a fornire prestazioni all'altezza della Honda e lo scontroo avvenuto con Marquez in Argentina, i punti conquistati sono decisamente pochi rispetto alle speranze del pilota di Tavullia. Il fine settimana americano del Dottore aveva creato buone aspettative data la competitività dimostrata dalla M1; ma non è abbastanza e alcuni problemi in gara impediscono a Valentino lo spunto necessario per raggiungere le parti nobili della classifica. Ma a parte un tentativo di sorpasso subito respinto, Marc ha gestito gli assalti dell'abruzzese senza problemi: e quando ha alzato il ritmo, per il pilota di Vasto non c'è stata più storia. "In campionato il numero 46 ora è settimo a 29 punti".

Valentino Rossi lascia gli Stati Uniti con sensazioni contrastanti.

Al termine del Gp di Austin, Valentino Rossi ha voluto fare un bilancio del weekend, guardando anche al futuro: "Alla fine è stato un buon fine settimana". Ma sono un po' deluso, pensavo di poter lottare per il podio. Ci ho provato, ma con il caldo la gomma davanti non ha reso come avrebbe dovuto. Prosegue, "Ero al limite e sono andato più piano di quanto mi aspettassi; mai sono riuscito a stare vicino ad Andrea. Peccato, sarebbe stato bello provarci".

Ma se le gare extra continente non hanno regalato a Vale ciò che sperava, adesso si torna in Europa e già da Jerez ci sarà da vederne delle belle perché la Yamaha sembra tornata al top o comunque ci sta arrivando. "Le prossime gare saranno molto importanti per vedere se saremo competitivi nella restante parte del campionato".

Correlati:

Commenti


Altre notizie