Rc auto, in arrivo sconti obbligatori

Rc auto, da luglio via agli sconti obbligatori per i guidatori virtuosi

L'ultimo passo è stato fatto lo scorso 27 marzo, quando l'IVASS (istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) ha varato il Regolamento 37/2018 nel quale vengono definiti i criteri e le modalità per la determinazione degli sconti obbligatori RC Auto, un regolamento che si compone di 14 articoli, suddivisi in 4 Capi, oltre a un Allegato. Ma anche l'alcolock ovvero l'apparecchiatura per stimare il tasso alcolemico del conducente dell'auto. O meglio, sono obbligati a farsele riconoscere.

La norma, che mira a garantire agli assicurati il riconoscimento di sconti sul premio in ragione della riduzione del rischio a carico dell'impresa connesso al ricorrere di una o più delle condizioni indicate, nonché alla progressiva riduzione delle differenze dei premi Rc auto applicati sul territorio nazionale, a parità di rischio, nei confronti degli assicurati virtuosi residenti nelle province a maggiore tasso di sinistrosità e con premio medio più elevato, prevede lo sconto obbligatorio, in caso di consenso da parte degli assicurati, a chi sceglierà una tra ispezione preventiva del veicolo, installazione della scatola nera oppure la presenza sul veicolo di meccanismi elettronici che impediscono l'avvio del motore in caso di tasso alcolemico del guidatore superiore ai limiti di legge per la conduzione di veicoli a motore, il cosiddetto alcolock.

Inoltre lo sconto è previsto in forma aggiuntiva ed è applicabile ai soggetti che, negli ultimi quattro anni, non hanno provocato sinistri con responsabilità esclusiva o principale o paritaria. È bene precisare che le compagnie non potranno in alcun modo chiedere al contraente di pagare l'installazione e la gestione della scatola nera o degli altri dispositivi di controllo, né tantomeno di decurtare tali costi dallo sconto stesso. I dati raccolti dall'IVASS alla fine del terzo trimestre dicono che la scatola nera è attiva in oltre il 20% dei contratti RC Auto - un argomento che si può approfondire nella news "Scatola nera, chi la installa è più attento alla guida" - una percentuale che crescerà sicuramente nei prossimi mesi. Rientrano nell'elenco di queste province: Bari, Barletta, Benevento, Genova, Bologna, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Livorno, Firenze. Tuttavia, devono essere soddisfatte due condizioni fondamentali, vale a dire che siano installati sui mezzi dei meccanismi elettronici che registrano l'attività del veicolo e che gli utenti risiedano nelle province a maggiore tasso di sinistrosità e con premio medio più elevato.

Correlati:

Commenti


Altre notizie