Voto di scambio in Sicilia: arrestato Pippo Gennuso, deputato dell'Assemblea regionale

Terremoto all'Ars, arrestato il deputato regionale Pippo Gennuso: accusato di voto di scambio

Il deputato dell'Ars, originario di Rosolini ed eletto nelle liste di Idea Sicilia - Popolari e Autonomisti Musumeci Presidente, è stato trasferito in serata nella caserma del comando provinciale di Siracusa dopo la notifica del provvedimento restrittivo emesso dal gip del tribunale di Catania su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catania.

Sull'inchiesta, che vede coinvolte altre persone, vige il massimo riserbo da parte degli inquirenti della Dda di Catania che hanno deciso di agire anche in un orario poco consueto, ovvero a tarda sera, forse per prevenire un possibile pericolo di fuga.

Terremoto nella politica siciliana, è stato arrestato il deputato regionale Giuseppe Gennuso. Arresti domiciliari anche per Massimo Rubino, ritenuto il procacciatore di voti per conto di cosa nostra a favore di Gennuso. In carcere, Francesco Giamblanco, genero del boss di Avola Crapula, anche lui raggiunto da ordine di cattura. Nei giorni scorsi, la Dda di Catania aveva chiesto l'archiviazione nei confronti di quattro indagati in un'altra inchiesta per tentata estorsione in cui Gennuso figurava come parte lesa.

Adesso, invece, il parlamentare regionale è accusato di aver stretto un patto con esponenti della cosca mafiosa siracusana.

Correlati:

Commenti


Altre notizie