Rapina al museo Centrale Montemartini

Rapina alla Centrale Montemartini di Roma secondo polo espositivo dei Musei Capitolini

Due uomini, a volto coperto e armati di pistola, si sono avvicinati alle casse mentre in fila c'erano alcuni visitatori.

Come nei film hanno fatto irruzione all'interno del museo, hanno minacciato i dipendenti con le pistole e si sono poi dileguati con una bottino di circa 10mila euro. I due rapinatori, si apprende dall'ufficio stampa di Zetema, hanno portato via la cassaforte del museo trascinandola fino all'ingresso dove li attendeva un'automobile. A parte la paura nessuno è rimasto ferito.

Ora, sull'insolito colpo, indagano gli inquirenti che hanno ascoltato i testimoni della rapina e acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Il secondo polo espositivo dei Musei Capitolini infatti, nasce nel 1997 dalla riconversione del primo impianto pubblico di Roma per la produzione di energia elettrica. E' esposta nel museo una selezione di sculture e reperti archeologici dei Musei Capitolini. Successivamente si è arricchito di nuovi spazi e nuovi reperti. L'ultimo grande ampliamento risale al 2016, con l'apertura di un'intera sala per l'esposizione delle carrozze del Treno di Pio IX.

Correlati:

Commenti


Altre notizie