Lazio, Inzaghi: "C'è delusione per l'eliminazione ma possiamo rifarci nel derby"

Lazio-Roma, Inzaghi: “Delusione grandissima in Europa, ma…”

La prima a salire sulla giostra è la Lazio che scatta avanti con la rete di Immobile. Perdere così fa doppiamente male, perchè la squadra di Simone Inzaghi ha evidenziato la notevole stanchezza fisica e mentale, nonchè l'immaturità della squadra incapace di competere ad alti livelli. Al 42° gran giocata di Luis Alberto che di tacco mette Immobile davanti al portiere avversario, il centravanti della Lazio però spreca tutto calciando addosso a Walke.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

È possibile vedere il match di Europa League in chiaro sul canale 20 di Mediaset, oltre che in streaming su mediaset.it. Si poteva intuire già dal riscaldamento che l'opzione dei centimetri e dei muscoli di Milinkovic a centrocampo, liberando Luis Alberto dalle consegne di copertura, fosse dettata dalla strategia di avere una squadra fisica e bella compatta.

Il secondo tempob riparte sulla falsa riga degli ultimi minuti del primo: Immobile si presenta a tu per tu con Walke e prova a scavalcarlo con un pallonetto, ma il portiere é bravo a non farsi sorprendere.

"Una squadra che vuole andare in semifinale non può prendere l'1-1 dopo 30 secondi e 3 gol in 4 minuti". La rete del pareggio ha rimesso in partita il Salisburgo e l'ambiente.

Giovedì 12 aprile, alle 21.05, si gioca Salisburgo - Lazio, il ritorno dei quarti di finale di Europa League.

La vigilia della gara tra Red Bull Salisburgo e Lazio era circondata da una sfera di ottimismo: i Biancocelesti potevano sfruttare la possibilità di gestire i due goal di vantaggio, cercando anche di segnare la rete della sicurezza approfittando della loro grande abilità nelle ripartenze.

Il Red Bull Salisburgo ha la necessità di fare almeno due gol per sperare di qualificarsi ed è inevitabile che la prima occasione sia sua: al 5′ imbucata di Schlager per il destro di prima intenzione del rientrante Hwang Hee-Chan e Strakosha in tuffo respinge. La reazione del Salisburgo è però immediata, con Dabbur che su un ribaltamento di fronte trova lo spazio per concludere: il tiro trova la deviazione di Luiz Felipe e si infila alle spalle di Strakosha. Dopo pochi momenti dalla svolta, dallo 0-1, Dabbur, con l'ausilio di una deviazione, batte Strakosha ed impatta, anche sul piano psicologico, la contesa. Inzaghi nel pre partita scioglie tutti i dubbi di formazione e schiera un 3-5-2 con Strakosha tra i pali; Radu, De Vrij e Luiz Felipe in difesa.

Salisburgo: Walke 6,5, Lainer 7, Andre Ramalho 6,5, Caleta-Car 6,5, Ulmer 6,5, Haidara 7, Schlager 6,5, Berisha 6,5, Yabo 6,5, Hwang 7,5, Dabbur 7. A Immobile viene annullato un gol per millimetrico fuorigioco, poi arriva il primo cambio: fuori Dušan Basta, dentro Jordan Lukaku.

Correlati:

Commenti


Altre notizie