Governo: Martina, proposte Pd per Paese no a questo o quel partito

Assemblea Pd 21 aprile 2018: renziani chiedono rinvio, Martina conferma la candidatura alla Segreteria

A più di un mese dalla sconfitta elettorale, il Pd lancia i primi segnali di movimento.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android.

"Ecco le prime tre proposte Pd". Infine, "lavoro: introdurre il salario minimo legale, combattere il dumping salariale dei contratti pirata anche valorizzando il Patto per la Fabbrica promosso dalle parti sociali. Tagliare ancora il carico fiscale sul costo del lavoro a tempo indeterminato per favorire assunzioni stabili con priorità a donne e giovani, norme per la parità di retribuzione dei generi", conclude. Per i capigruppo del Movimento 5 Stelle di Camera e Senato, Giulia Grillo e Danilo Toninelli "la proposta avanzata da Maurizio Martina rappresenta un'iniziativa utile ai fini del lavoro che sta svolgendo il comitato scientifico per l'analisi dei programmi presieduto dal professor Giacinto Della Cananea". Lasciamo ad altri tatticismi, scontri personali e di potere. "Abbiamo sempre detto che ciò che vogliamo fare è partire dai temi che interessano ai cittadini".

Imola. Si sono mobilitati i vertici nazionali del Pd, all'hotel Molino Rosso lunedì 16 aprile in serata, per sostenere la candidatura dell'avvocato Carmela "Carmen" Cappello a sindaco di una coalizione che comprende pure Articolo 1-Mdp (seppur con una parte imolese non convinta che ha votato contro a grande maggioranza in assemblea, ndr) e tre liste civiche.

"Quindi ribadisco: in Molise e in Italia la Lega non farà mai accordi con il Pd - ha proseguito Salvini - qui ci sono ospedali da aprire, strade da sistemare, agricoltori e pescatori da aiutare, cosa che il Pd e la sinistra si sono dimenticati di fare".

Correlati:

Commenti


Altre notizie