"Il Catania non molla": i quotidiani sulla vittoria contro l'Akragas

Il Catania vince il derby con l'Akragas, sconfitte per Siracusa e Sicula Leonzio

Il Catania fa suo il match contro il Akragas, infliggendo un secco 1-3 agli uomini di Miccichè: decidono le reti di Lodi, Curiale e Mazzarani. Gli uomini di Cristiano Lucarelli hanno disputato una buona prestazione, in quanto sono riusciti ad essere pericolosi e incisivi in trasferta.

Il primo tempo è cominciato con equilibrio da ambedue le parti.

. Dopo, l'Akragas ha provato subito a reagire senza perdersi d'animo, ma Blondett da una parte e Biagianti dall'altra hanno impedito sul nascere e con determinazione le azioni dei padroni di casa.

Nella ripresa il Catania comincia a macinare gioco e per i giganti cominciano i problemi: prima Curiale e poi Mazzarani nei primi minuti portano il punteggio sul 3-0 e provano a chiudere già i conti. "Siamo stati bravi, freddi e lucidi" ha detto il mister etneo ai microfoni in mixed zone, spiegando che il merito dei rossoazzurri è stato quello di sbloccare la gara senza ansie anche se ammette di essersi arrabbiato sul gol degli avversari. Il Catania dopo aver abbassato i ritmi, torna a giocare come sa e con Russotto e Barisic sfiorano il gol.

Al triplice fischio finale gli ospiti hanno vinto 3 a 1. Per l'Akragas invece record negativi senza fine.

AKRAGAS - Vono, Scrugli (74' Pisani), Danese (56' Raucci), Ioio, Pastore, Zibert (57' Dammacco), Caternicchia, Navas, Sanseverino, Camara (57' Minacori), Mileto (74' Pisani).

In panchina 12 Lo Monaco, 27 Canale, 17 Saitta, 19 Giorgio, 29 Bramati, 24 Moreo.

In panchina 22 Martinez, 13 Semenzato, Bucolo, 18 Fornito, 29 Ripa, 24 Brodic.

Correlati:

Commenti


Altre notizie